Categoria Anno scolastico

Mobilità degli studenti internazionali: i dati UNESCO

11 Febbraio 2020, Luca Iacobellis

UNESCO mobilita studentesca TABELLA small

Studiare un trimestre, semestre o anno scolastico all’estero è un’opportunità concreta che avvicina lo studente internazionale al mondo del lavoro in maniera più consapevole di sé e fornendogli strumenti utili in un’ottica di “cittadino del mondo”. A supporto di questo l’Istituto di statistica dell’UNESCO (UIS) fornisce i dati più completi fino ad oggi sui flussi internazionali in entrata e in uscita degli studenti per oltre 100 paesi, che sono davvero interessanti nel descrivere il quadro generale.


I volumi di crescita dei flussi degli studenti

Il Migration Data Portal cita l’UNESCO secondo cui uno studente internazionalmente mobile è un individuo che ha attraversato fisicamente un confine internazionale tra due paesi con l’obiettivo di partecipare ad attività educative in un paese di destinazione, dove il paese di destinazione è diverso dal suo paese di origine.
Di quali numeri parliamo? Parliamo di oltre 5,3 milioni di studenti internazionali nel 2017, rispetto ai 2 milioni del 2000. Nella tabella da dati UNESCO sopra è possibile osservare il trend fino al 2016.

Più della metà di questi sono stati iscritti a programmi educativi in sei paesi: Stati Uniti d’America, Regno Unito, Australia, Francia, Germania e Federazione Russa. Per l’Italia è in crescita il numero degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che sono partiti per trascorrere almeno tre mesi di studio all’estero nell’anno scolastico 2015-2016, circa 7.400 (VIII Rapporto sull’Internazionalizzazione delle Scuole e la Mobilità Studentesca, promosso da Fondazione Intercultura).
I principali paesi di invio di studenti internazionali includono Canada, Cina, India, Germania, Corea del Sud, Nigeria, Francia, Arabia Saudita e diversi paesi dell’Asia centrale.

Continua a leggere »

Facebooklinkedin

Anno Scolastico negli Stati Uniti, un’opportunità per gli studenti internazionali

29 Gennaio 2020, Luca Iacobellis

Un paese che dà ai ragazzi indipendenza e un’ottima formazione

anno scolastico negli stati unitiStudiare un trimestre, semestre o anno scolastico negli Stati Uniti rappresenta ad oggi un’opportunità unica che mette a diretto contatto lo studente con una realtà eterogenea e complessa come quella americana. L’Institute of International Education afferma che l’educazione superiore americana continua ad essere estremamente ambita in tutto il mondo […] perchè i campus americani offrono opportunità impareggiabili a livello di creatività, flessibilità e scambi culturali evidenziando anche come gli studenti di tutto il mondo contribuiscono in modo sostanziale alla vita dei campus che li ospitano, nonché all’economia americana.
Negli Stati Uniti viene offerto uno dei sistemi mondiali più avanzati di educazione superiore: il paese può infatti contare su oltre 4.000 college e università di livello molto alto in termini di vitalità, qualità e diversità, e tutti questi aspetti contribuiscono a far sì che il Paese mantenga il suo ruolo di nazione leader nel campo degli affari, dell’ingegneria, della scienza e dell’istruzione.


L’aspetto-chiave della multiculturalità

anno scolastico in americaL’aspetto fondamentale su cui ruota la formazione negli Stati Uniti è la multiculturalità, una ricchezza fondata sulle diversità alla quale danno un grande apporto proprio gli studenti internazionali. I campus e le Università a stelle e strisce danno grande importanza alla presenza di giovani provenienti da altri paesi e rappresentano un vero microcosmo creato su misura degli studenti per soddisfare tutte le loro esigenze, dallo studio, allo sport, alle discipline artistiche, agli eventi culturali e ludici. All’ exchange student sono dati strumenti utili al conseguimento degli obiettivi formativi e a lui sono insegnate le strategie necessarie per affermarsi a livello professionale.

 

L’insegnamento del sistema americano

Il sistema americano è basato su un forte pragmatismo ed ha l’obiettivo di rendere autonomo lo studente, che deve imparare a pianificare un progetto in tutte le sue fasi e a portarlo a termine. Deve imparare a essere innovativo, propositivo e originale, ma deve anche sviluppare capacità organizzative e di operatività tali da consentirgli di rendere concrete le sue idee nel rispetto e in conformità delle richieste specifiche della sua futura professione.

 

L’anno scolastico negli Stati Uniti con MB

L’anno scolastico in America prevede l’inserimento di studenti normalmente di età compresa tra i 14 e i 18 anni in un percorso di formazione scolastica coerente con il proprio piano di studi. Gli Stati Uniti hanno un sistema scolastico decentralizzato che affida piena autonomia ai singoli Stati. Il sistema scolastico primario e secondario negli USA si articola in 12 “Academic Years” o “Grades”. La scuola secondaria, la “Secondary School”, comprende i grades da 7 a 12; la Senior High School o scuola superiore per ragazzi dai 14 ai 17 anni si articola dal 9° al 12° grade.

Per la quarta superiore negli Stati Uniti MB Scambi Culturali propone due tipi di programmi: il Programma Exchange, che prevede l’inserimento in numerose città e scuole degli Stati Uniti, e il Programma Select, che prevede l’indicazione della destinazione nelle località disponibili.
 

BORSE DI STUDIO NEGLI STATI UNITI. 
PARLA IL NOSTRO DIRETTORE DAVIDE BRESQUAR

YouTube MB Scambi Culturali

  

GUARDA I PROGRAMMI NEGLI STATES

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin

Studenti Internazionali in Canada: punti chiave del Rapporto Casa

17 Gennaio 2020, Luca Iacobellis

La Canadian Alliance of Student Associations mette in luce le problematiche delle tuition

Il numero di studenti internazionali è cresciuto rapidamente in Canada negli ultimi dieci anni. Nel tempo si sono accentuate particolari problematiche. Queste vengono analizzate nel Rapporto del gruppo CASA (Canadian Alliance of Student Associations), un gruppo che rappresenta 270.000 studenti universitari che nel rapporto Value beyond the dollars and cents: International students. Contributions to Canada and their need for support chiede un maggiore supporto per gli studenti internazionali che studiano in Canada. Il rapporto arriva in un momento in cui il numero internazionale di studenti canadesi sta crescendo in modo esponenziale, canadian st smallrichiedendo a molte scuole, college e università canadesi di adattarsi alle dinamiche dei campus in rapida evoluzione. Il rapporto CASA rileva che il governo canadese considera gli studenti internazionali di talento come candidati ideali per l’immigrazione e fondamentali per alleviare la carenza di competenze nella forza lavoro canadese. CASA sottolinea che mentre i college e le università canadesi stanno attivamente reclutando e aggiungendo studenti internazionali ai loro campus, i numeri da soli non raccontano l’intera storia. In definitiva, sostiene il rapporto, la capacità del Canada di creare iscrizioni di studenti internazionali dipenderà dal fatto che possa fornire agli studenti esperienze positive di vita, studio e lavoro nel paese:

Attrarre un numero maggiore di studenti internazionali, è evidente, è direttamente legato alla capacità delle istituzioni universitarie canadesi, nonché dei livelli di governo provinciale e federale, di fare in modo che il Canada sia una destinazione attraente, rispettata e di alta qualità per attività accademiche e sviluppo della carriera.


Tuition e accessibilità

casa report canada smallUna recente ricerca del Canadian Bureau for International Education (CBIE) ha dimostrato che la soddisfazione degli studenti internazionali negli studi in Canada è elevata (93% di studenti soddisfatti, 55% molto soddisfatti), ma che ci sono alcune aree in cui sono richiesti miglioramenti. In particolare, otto studenti su dieci intervistati hanno dichiarato di essere preoccupati per la loro capacità di pagare un alloggio e che una parte considerevole di studenti che non avevano ancora trovato lavoro durante gli studi aveva difficoltà a trovare un lavoro retribuito (43%). Mentre alcuni studenti internazionali sono preoccupati per l’accessibilità economica, i costi di Tuition (corsi) che gli studenti internazionali pagano alle istituzioni canadesi sono aumentati, e a un tasso molto più elevato delle tuition degli studenti canadesi, come illustrato nella tabella a fianco (in azzurro le Tuition medie in Canada per gli studenti canadesi e in rosso per gli internazionali). Quando i costi di tuition sono elevati, necessariamente si restringe la tipologia di studenti che possono rivolgersi alle istituzioni canadesi avvantaggiando gli studenti che provengono da famiglie relativamente abbienti. A meno che non ci siano abbastanza borse di studio disponibili in modo che gli studenti internazionali con meno soldi ma con un forte potenziale accademico possano venire in Canada. Tali borse di studio, afferma il rapporto CASA, non bastano per tutti:

Inoltre, la mancanza di opportunità di finanziamento impedisce l’iscrizione di studenti internazionali che potrebbero avere molto da offrire alla qualità generale dell’istruzione post-secondaria in Canada, ma che provengono da un reddito inferiore.

 

Difficoltà a integrarsi

CASA-Logo-FINAL-horizontal_c (1) smallIl rapporto CASA riprende la ricerca del Canadian Bureau for International Education (CBIE) sottolineando il fatto che, insieme all’accessibilità economica, l’integrazione sociale sta emergendo come una sfida per molti studenti internazionali. Più di un quarto degli studenti che hanno partecipato al sondaggio CBIE non erano d’accordo sul fatto che stavano riscontrando successo nel farsi coinvolgere nelle attività del campus. CASA nota che quando gli studenti non sono felici socialmente a scuola, ciò può influire sulla loro determinazione a rimanere in Canada per lavorare e / o immigrare: “[Le difficoltà degli studenti internazionali con l’integrazione sociale sono] particolarmente preoccupanti alla luce del fatto che molti studenti internazionali prenderanno decisioni sull’opportunità di soggiornare e lavorare in Canada dopo la laurea in base alle loro esperienze di studio.”

Il rapporto CASA fornisce alcune raccomandazioni chiave per rendere più facile per gli studenti internazionali lavorare ed immigrare nel paese. Vediamole. 

 

Raccomandazioni chiave

  • Più supporto nel campus per gli studenti internazionali nonché un approccio più significativo all’internazionalizzazione in modo che gli studenti canadesi traggano maggiori benefici dalla presenza di studenti internazionali nel campus
  • Spiegazioni più dirette dei processi di visto per i coniugi/partner di studenti internazionali e una maggiore comprensione del fatto che in generale molti studenti internazionali preferirebbero venire in Canada per studiare (e potenzialmente continuare a lavorare) con i loro partner rispetto a farlo da soli
  • “Maggiore accessibilità per gli studenti internazionali di qualsiasi provenienza economica” a nuove borse di studio basate sul merito e sui bisogni, nonché finanziamenti specifici per gli studenti rifugiati
  • Processi di immigrazione più rapidi che consentono agli studenti internazionali di lavorare mentre studiano
  • L’estensione dei diritti di lavoro fuori dal campus per gli studenti internazionali part-time
  • L’introduzione di tirocini opzionali a tempo pieno o di stage in cooperativa fino a un anno per studenti laureati internazionali
  • Una proroga del periodo di tempo in cui i laureati internazionali possono rimanere nel paese per cercare lavoro da 90 giorni a 6 mesi, “per riflettere meglio il tempo medio necessario per ottenere un lavoro”
  • Un adeguamento della politica nel rendere utile alla cittadinanza il tempo di studio degli studenti internazionali
  • Più programmi appannaggio di Start up e imprenditorialità per laureati internazionali per avviare attività in Canada
  • Regolamentazione più rigorosa nei campus delle sedi internazionali di istituzioni canadesi che si trovano in altri paesi.

 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

LE PROPOSTE MB IN CANADA

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

Facebooklinkedin

La Trans Canada Trail è la pista ciclabile più lunga del mondo con 22.000km!

09 Gennaio 2020, Luca Iacobellis

Il Canada è il paese ideale se ami la Natura e i suoi paesaggi

canada pista ciclabile small 360Una pista ciclabile che tocca 15.000 cittadine

Se adori la Natura e non vedi l’ora di passare un anno scolastico all’Estero in un paese che da questo punto di vista può davvero offrirti molto il Canada è senza dubbio una scelta da prendere in considerazione. Da tre anni infatti è stata inaugurata la Trans Canada Trail, che ha raggiunto il primato della pista ciclabile più lunga al mondo con ben 22.770 km. Si tratta davvero di un paesaggio vario e spettacolare, un coast to coast che collegherà tra loro 15 mila località canadesi, passando da laghi, montagne, zone selvagge e caratteristiche cittadine. Si toccheranno luoghi sperduti come Inuik, nei territori del Nord, ma anche città come Vancouver, Ottawa e Montreal.

Come è nato questo incredibile progetto

canada pista ciclabileQuesto grande progetto di pista ciclabile è significativo perchè rappresenta la vastità del Canada con tutte le sue diversità di terreno, di paesaggi e di genti che lo compongono. L’idea di questo fantastico percorso nasce nel 

1992 con la creazione dell’associazione non-profit Trans Canada Trail, che da allora ha lavorato con enti governativi, aziende sponsor e fondazioni per finanziare questa enorme impresa. Parti molto considerevoli del percorso, sono le vecchie linee ferroviarie dismesse che il governo a regalato all’Associazione. I volontari poi anno provveduto alla riconversione e alla gestione di questo immenso patrimonio. 
L’intero tratto ciclabile collega la maggior parte delle città canadesi, anche se non si tratta di una vera e propria autostrada bensì di percorsi ciclabili su cui possono andare d’estate biciclette, roller e cavalli e d’inverno sci di fondo e pattini sul ghiaccio. Il percorso è indicato in maniera precisa al sito ufficiale dell’Associazione.

 

Canada trail percorso small

 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

LE PROPOSTE MB IN CANADA

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

Facebooklinkedin

L’Alberta eccelle nei risultati dell’ultimo test P.I.S.A.

18 Dicembre 2019, Luca Iacobellis

Gli studenti di Calgary sono i migliori nella Valutazione Internazionale dello Studente

pisa 02 small

MB Scambi Culturali e il programma di Anno all’Estero a Calgary

Nella tabella vediamo i risultati dell’ultimo test PISA del 2018, che ha visto la partecipazione dei ragazzi di 72 paesi, sono stati resi noti la scorsa settimana. Il Responsabile del Board di Calgary, in Alberta, uno dei programmi di studio canadesi dove MB Scambi Culturali manda a studiare i suoi ragazzi, ci ha scritto sottolineando l’ottimo risultato conseguito nel Programma PISA dagli studenti di Calgary nei test di Reading, Mathematics, e Science. Gli studenti dell’Alberta hanno conseguito i risultati migliori con i punteggi più alti del Canada. MB Scambi Culturali ha creato un interessante programma di anno all’estero a Calgary, a cui tutti gli studenti possono aderire.

IL PROGRAMMA DI CALGARY

Saddledome_calgary_smallIl Programma per la valutazione internazionale dello studente (Programme for International Student Assessment, meglio noto come PISA) è un’indagine internazionale promossa dall’OCSE nata con lo scopo di valutare con periodicità triennale il livello di istruzione degli adolescenti dei principali paesi industrializzati. PISA è un progetto iniziato nel 2000 che è stato sviluppato collegialmente dai paesi partecipanti. L’indagine valuta in che misura gli allievi prossimi alla conclusione dell’obbligo scolastico hanno acquisito alcune delle conoscenze e delle abilità essenziali del loro corso di studi. Il Programma PISA esamina ciò che gli studenti sanno in lettura, matematica e scienze e cosa possono fare con ciò che sanno. Fornisce la valutazione internazionale più completa e rigorosa dei risultati di apprendimento degli studenti fino ad oggi. I risultati di PISA indicano la qualità e l’equità dei risultati di apprendimento raggiunti in tutto il mondo e consentono agli educatori e ai responsabili politici di apprendere dalle politiche e dalle pratiche applicate in altri paesi. Ogni studente partecipa ad un test scritto della durata di due ore. Una parte del test è sviluppata con domande a risposta multipla, un’altra parte – con domande a risposta aperta – richiede lo sviluppo autonomo di risposte personali. Gli studenti devono anche riempire un questionario sulle loro abitudini di studio, le loro motivazioni e il loro background familiare. I dirigenti scolastici a loro volta compilano un questionario che descrive l’organizzazione, la demografia ed il finanziamento dei loro istituti.
 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
Scrivi a gruppimb@mbscambi.com

Facebooklinkedin

Londra all’avanguardia: The Cube è l’edificio in legno più alto del Regno Unito

11 Dicembre 2019, Luca Iacobellis

Un progetto unico nel suo genere

the-cube-lamellare-dLondra è una delle più grandi metropoli europee e mondiali che ci ha spesso abituato all’avanguardia in molti campi. Uno di questi è senza dubbio l’edilizia, nella quale la capitale inglese si dimostra ancora una volta al passo coi tempi. Edifici sempre più grandi, sempre più alti, svettano sulle città di tutto il mondo nella loro lignea eleganza: a Londra, nel quartiere di Hackney è sorto l’edificio in legno lamellare più alto del Regno Unito, e tra i più alti in Europa.
Frutto della progettazione dello studio Hawkins/Brown, lo scheletro della struttura, chiamata The Cube e alta 33 metri, si compone di cemento e acciaio, mentre l’intero edificio è realizzato in legno. 50 appartamenti per un totale di 6760 metri quadrati, distribuiti in modo che ogni nucleo abitativo goda di luce naturale e disponga di un generoso terrazzo.
the-cube-lamellare-bThe Cube ha infatti una forma particolare: ogni livello, costruito con moduli prefabbricati e assemblati in loco, ha la forma di una croce, che tra un piano e l’altro viene ruotata di pochi gradi. In questo modo la planimetria complessiva risulta una crucifera sfasata, espediente che permette ad ogni appartamento di essere esposto godendo di una visuale sul canale ad ovest o sul parco sottostante. Al piano terra sono stati ricavati degli spazi commerciali. A completare l’originale impatto visivo, una griglia in mattoni neri avvolge alcune parti dell’edificio, conferendo un carattere metropolitano alla struttura e inserendola meglio nel contesto urbano in cui sorge.

Studia a Londra il tuo Anno scolastico all’Estero

ashbourne3Potrai ammirare il Cube e altri edifici dal design all’avanguardia durante il tuo Anno Scolastico a Londra. Se l’architettura avveneristica della capitale inglese ti fa impazzire puoi coniugare questo aspetto a quello dello studio della lingua Inglese in uno dei College più importanti, partner di MB. In questo video vi portiamo in tour guidato al suo interno. La scuola è situata in pieno centro e vicinissima a tutte le maggiori attrazioni di Londra. Potrai seguire 3 o 4 corsi di A level a tua scelta secondo la tua scuola di provenienza.

GUARDA IL VIDEO

ashbourne 978558Si tratta di un College indipendente e privato situato nel cuore di Londra, vicino a Kensington Palace e Hyde Park, fondato nel 1981 dal suo attuale preside Michael Kirby. E’ uno dei migliori college di Londra per lo studio degli A levels, requisito fondamentale per lo studio universitario nel sistema britannico. Offre oltre 30 materie a livello A-Level, in un’atmosfera informale ed amichevole, con numerose attività extra-curricolari e standard accademici molto elevati. In questo College vengono preparati molti studenti inglesi ed internazionali che desiderano frequentare l’Università nel Regno Unito, anche le più prestigiose come Oxford e Cambridge.

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
Scrivi a gruppimb@mbscambi.com

Facebooklinkedin

Thanksgivin Day a stelle e strisce: il Ringraziamento negli States

28 Novembre 2019, Luca Iacobellis

Thanksgiving Day negli Stati Uniti

thanksgivin dayOggi è il Thanksgivin Day negli Stati Uniti, la Festa del Ringraziamento. Il Giorno del Ringraziamento, in inglese ‘Thanksgiving Day’, è una delle feste più amate in Nord America. Fatta risalire alla metà del XVII secolo, la ricorrenza oggi ha perso gran parte dei significati cristiani delle origini ed è diventata l’occasione per le famiglie statunitensi e canadesi per riunirsi e ringraziare per ciò che si ha. La festa cade tradizionalmente il quarto giovedì di novembre negli Stati Uniti, quindi oggi, e come sempre non potrà mancare sulle tavole il popolare tacchino ripieno. Abbiamo già parlato della differenza tra il Ringraziamento americano e quello canadese.

Le origini cristiane

Secondo la tradizione, il Giorno del Ringraziamento ha origine nel 1621 nella città di Plymouth, nel Massachusetts per volere dei Padri Pellegrini. Le prime documentazioni però risalgono a due anni più tardi, nel 1623, quando da diverse fonti risulta che il governatore della colonia fondata a Plymouth, William Bradford, istituì una giornata in cui tutti i membri della comunità dovevano rendere grazie a Dio per tutte le sue benedizioni.

Approvazione del Congresso nel 1941

Le festa divenne ancora più nota quando, nel 1863, nel bel mezzo della guerra di secessione, Abramo Lincoln proclamò la celebrazione del giorno del Ringraziamento. In quell’occasione la ricorrenza cominciò ad assumere una valenza civica, spogliandosi delle sue origini cristiane. La definitiva consacrazione del Thanksgiving risale alla metà del secolo scorso, quando presidente Franklin Roosevelt ne propose l’istituzione, che venne approvata dal Congresso nel 1941.
Continua a leggere »

Facebooklinkedin

MB Scambi Culturali: un percorso formativo tutto da scoprire

27 Novembre 2019, Luca Iacobellis

Una metodologia di apprendimento linguistico 

IMG_3305_small 360Da quasi 30 anni nel campo della formazione linguistica MB Scambi Culturali porta avanti una filosofia legata all’ apprendimento linguistico che ha avuto molta fortuna tra i migliaia di studenti e non che hanno partecipato ai suoi programmi.

Qual è questa metodologia di apprendimento linguistico?

Per MB Scambi Culturali è possibile imparare una lingua straniera seguendo dei corsi estivi all’estero o comunque dedicando solo una parte dell’anno a questa esperienza. Le ore dedicate alle lingue straniere nelle scuole italiane sono insufficienti e spesso gli insegnanti che le tengono non sono madrelingua. Come permettere allora ad un ragazzo di imparare al meglio? Donandogli l’opportunità di vivere un corso di lingua straniera all’estero: in questo contesto l’efficacia dell’apprendimento è data da una full immersion di ore di lezione con professori madrelingua oltre che dalla possibilità di relazionarsi in lingua straniera con ragazzi provenienti da ogni parte del mondo. Imparare una nuova lingua diventa così un percorso di formazione più completo che investe le abilità professionali ma anche personali: i ragazzi vengono infatti educati alla multiculturalità e iniziano ad imparare a cavarsela da soli. E se credete che l’investimento finanziario possa essere troppo oneroso ricordate che si tratta invece di una grande opportunità per i vostri figli. Vi regaliamo un altro piccolo suggerimento. Durante il primo corso di lingua all’estero, i ragazzi possono crearsi una rete di conoscenze grazie alla quale, negli anni successivi, potranno tornare senza spendere troppo: è importante, soprattutto a livello educativo, mantenere rapporti con le famiglie ospitanti e con gli amici conosciuti e scambiare ad esempio soggiorni; conoscere gente nuova può anche aiutare a tornare all’estero trovando un lavoro con il quale pagare una parte del corso di lingua che si vuole seguire.

Il percorso formativo di MB Scambi Culturali

Il consiglio è quello di iniziare intorno agli 8 anni. È possibile scegliere l’MB International Summercamp, per ragazzi dagli 8 ai 15 e dai 16 ai 20 anni. Altra valida opzione dagli 11 anni è continuare con dei soggiorni estivi di gruppo con accompagnatore: i ragazzi seguono dei corsi in college e sono supervisionati durante tutte le attività. Dai 13 ai 15 anni MB Scambi Culturali propone dei soggiorni estivi in famiglia: si tratta di un’esperienza più intensa e quindi anche più efficace. Anche in questo caso i ragazzi sono supervisionati da un accompagnatore che segue i ragazzi in tutte le attività extra-scolastiche e organizza loro le giornate libere visto che i minorenni non sono autorizzati ad uscire da soli.

Anno scolastico all'esteroPer ragazzi di 16-17 anni MB Scambi Culturali propone invece dei corsi di lingua inglese, tedesca, francese e spagnola: sono partenze individuali o summer camp estivi verso varie destinazioni quali Irlanda, Inghilterra, Canada o Stati Uniti. Dai 18 anni in su i ragazzi sono giunti all’età giusta per trascorrere un trimestre o un anno scolastico all’estero (lingua inglese, tedesca e francese): si tratta di un’esperienza formativa a 360 gradi perché offre benefici professionali e personali fondamentali. Chi sta seguendo l’università può invece scegliere di seguire un corso presso un’università estera, una summer session o certificati brevi di specializzazione da 4 mesi ad 1 anno.

E per chi non è più studente?

MB Scambi Culturali propone diverse opportunità di scelta in base alle esigenze e al livello di conoscenza della lingua straniera. Ci sono corsi da 1 a 6 mesi per poi conseguire gli esami riconosciuti (Cambridge, Toefl, Dele, Delf, Goethe) oppure corsi da 3 a 9 mesi per approfondire la lingua nei campi del marketing, del turismo, dell’informatica e del business. Chi preferisce lavorare all’estero può associare ai corsi lavori nel campo della ristorazione per 4 mesi sia in Inghilterra che in Irlanda oppure optare per un soggiorno alla pari presso famiglie ospitanti. È possibile anche seguire uno stage aziendale durante il corso: le mete tra le quali scegliere sono Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania, Francia, Canada e Australia. Chi vuole continuare a specializzarsi ha la possibilità invece di seguire master e dottorati all’estero mentre chi preferisce vivere un’esperienza più completa può optare per un corso di lingua affiancato da un contratto di lavoro professionale retribuito: questa seconda ipotesi è riservata a laureati con almeno un anno di esperienza lavorativa anche come stage.

Dai 30 ai 50 anni MB Scambi Culturali offre la possibilità di seguire Corsi executive in minigruppo a Londra e in altre destinazioni o corsi più specializzati per approfondire la lingua medica, commerciale, legale, tecnica e turistica. Ma perché fermarsi? Per imparare una lingua straniera non è mai troppo tardi. Chi allora è curioso o vuole aggiungere alle proprie competenze una nuova lingua straniera può seguire i Golden Age courses in Irlanda, Inghilterra e Malta oppure corsi estivi in Inghilterra e Germania dedicati ai propri interessi che possono spaziare dal giardinaggio alla letteratura passando per arte, storia, musica. La scelta è veramente ampia e potrà essere la più adatta alla vostra età. 
 

 A NOVEMBRE GLI STATI UNITI CONVENGONO!

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin

Anno Scolastico in Canada: emozioni e aspettative prima di partire

20 Novembre 2019, Luca Iacobellis

L’anno scolastico in Canada di Ilaria:
i suoi primi 3 mesi, emozioni e stati d’animo 

Ilaria anno scolastico canadaDa pochissimo anche la nostra Ilaria ha lanciato il suo canale YouTube, dove terrà delle video pillole raccontando la sua esperienza di exchange student in Canada a New Westminster. Troverete tutti i suoi video qui

Come è nata l’idea di questa
esperienza?

Ho deciso di fare questa esperienza quando avevo 16 anni e ho iniziato a dire ai miei genitori “Andrò all’università, in un altro paese”. Ricordo mia nonna che mi disse “Ma chi si prenderà cura di me?” 
Ne ho parlato anche con i miei compagni di classe, e dovevo decidere con quale agenzia andare. Ho scelto MB, ho chiamato e ho preso appuntamento con Michela – quel giorno ero superfelice! Mi chiese se avevo già un’idea su dove andare, le ho detto subito che pensavo già all’anno intero, come tempo da trascorrere. Il “dove” non lo conoscevo esattamente, ma sapevo che volevo volare sopra l’oceano. Mi ha parlato bene del Canada, in base alla sua esperienza un paese migliore degli Stati Uniti per l anno scolastico all’estero, mi ha dato il booklet con tutti i programmi, da Vancouver, a Burnaby, Langley, ..fino a New Westminster, dove sono ora.

Ricordi ancora la tua partenza?

All’inizio ero davvero super contenta, l’avrei voluto dire a chiunque che sarei volata in Canada per un anno, non stavo nella pelle; ma poi non l ho detto a nessuno perchè avevo paura fosse un sogno e non si avverasse! Ho iniziato a parlarne con i miei amici quanto mi sono avvicinata alla partenza e tutto è diventato più reale. Tutte le varie carte da compilare, tantissime, ma ne è valsa veramente la pena. Alla partenza avevo tanta paura che mi capitasse come quando sono andata in Spagna a febbraio, quando ero talmente stanca quando sono arrivata che mi dimenticavo le cose! Avevo paura mi capitasse anche una volta arrivata in Canada, ma fortunatamente non è successo perchè quando sono arrivata ho iniziato a parlare come fosse la mia prima lingua, ed era tutto un po’ un “Oh my gosh”!

I miei genitori prima della partenza: mio papà mi chiedeva spesso “sei sicura di voler partire, di voler andare così lontana..?”, ed io “si assolutamente si”, mentre mia mamma era molto più rilassata e mi diceva “devo prenderti un po’ di soldi dalla banca e poi ti mando via!”. Quando l ho detto ai miei amici che partivo erano molto felici per me ma anche parecchio tristi. Ora che sono qui riconosco che gli amici che più erano interessati a me sono anche quelli che più mi messaggiano e mi chiedono come sto, e questo mi è servito per lasciare indietro tutte le persone che non erano davvero “amici”. Quando l ho detto al mio ragazzo è stata dura, era in ottobre, lui era in Germania, ed è stato triste, perciò per un po’ di mesi è stato un taboo solo parlarne. Ma poi le cose sono cambiate e migliorate tra noi. Prima della mia partenza ero nervosa e avevo un po’ d’ansia, “come farò a portare all’estero tutte le mie cose”..”cosa accadrà qui senza di me..” ero un po’ insicura, pensavo ok le persone potranno vivere senza di me, ma non ero sicura che anche io sarei riuscita a vivere senza le persone a cui più volevo bene.

La preparazione è stata un incubo, per riuscire a mettere tutto quello che volevo portare via in valigia, a esempio. All’aeroporto a Venezia era un po’ surreale, ancora non ci credevo. Durante la partenza ho pianto molte volte. Ero lì con la mia famiglia e il mio ragazzo. I miei fratelli, che mi avevano detto “non ti aspettare che piangeremo anche noi”, alla fine si lasciarono sfuggire qualche lacrimuccia anche loro.

Le tue prime impressioni una volta arrivata?

All arrivo a Montreal “Oh mio dio dove devo andare ora”. Ho seguito le persone e i cartelli, le mie valigie non arrivavano e mi sono un po’ spaventata ma alla fine tutto è andato per il verso giusto ed ho incontrato la mia host family. Già dall’arrivo a New Westminster volevo farmi degli amici, non volevo starmene da sola. Ho rotto il ghiaccio grazie alla mia host mum che mi ha detto che mi avrebbe accompagnata a scuola un’altra exchange student, spagnola, ed ero contenta perchè conosco lo spagnolo! Arrivati a scuola ci hanno divisi per paese, all inizio ero arrabbiata perchè non volevo stare con altri italiani, vi voglio bene ma pensavo:”se voglio parlare con messicani, o con giapponesi, devo farlo in inglese”. Subito ho conosciuto Victoria e altri canadesi e sono stata subito felice.

Quali sono le tue aspettative da questa esperienza?

Le mie aspettative da questa esperienza sono di crescere come persona, essere una nuova Ilaria. Sto costruendo il mio futuro, la persona che voglio essere. Perciò sono molto felice. Anche migliorare il mio livello di inglese è una mia aspettativa, ma per prima cosa vorrei crescere come persona. 
Come mi trovo ora? Sono passati 3 mesi, sono felice, mi manca casa, non il luogo ma le persone, i miei amici, la mia famiglia, il mio ragazzo, e se potessi li porterei tutti qui con me perchè non vorrei tornare indietro, mi trovo molto bene e sono felice. Se consiglierei questa esperienza ad altri? certo che sì, se qualcuno ha l’idea di farla direi “vai e buttati”. 

Ilaria

 

GUARDA LE DESTINAZIONI DISPONIBILI

CONTATTACI ORA

 

Facebooklinkedin

Anno Scolastico all’Estero: Stati Uniti primo paese di destinazione

12 Novembre 2019, Luca Iacobellis

Anno Scolastico all’Estero:
Stati Uniti primo paese di destinazione

anno scolastico all'esteroMB Scambi Culturali si prefigge di conciliare il valore dello scambio culturale con l’importanza dell’aspetto linguistico di questa esperienza, dando ai ragazzi la possibilità di trascorrere fino a un anno scolastico negli Stati Uniti studiando in un paese dove la lingua parlata è la lingua madre. Gli Stati Uniti non possiedono un sistema scolastico nazionale ma decentralizzato, che affida piena autonomia ai singoli Stati.

Il quadro generale in cui si inserisce l’anno scolastico all’estero è tracciato nel Rapporto 2019 di una nota società che ha studiato il fenomeno, e i risultati sono stati interessanti: sempre più scuole mandano i ragazzi – oggi sono 10.200, +38% rispetto al 2016, ma soprattutto +191% sul 2009) – a studiare oltreconfine, e il primo paese di destinazione è proprio gli Stati Uniti (24%) seguito da Spagna (11%), Regno Unito (10%) e Canada (7%). A partire sono soprattutto le ragazze (61%), che provengono in prevalenza dai Licei (74%, +4% dal 2016), ma anche da Istituti Tecnici (30,7%+7%), e Professionali (27%, +12%).

 

Novembre è il mese del Programma Exchange negli Stati Uniti

Il Programma Exchange (Academic Year in America) è un programma creato nel 1950 da alcune fondazioni americane per dare la possibilità ai ragazzi di frequentare un anno scolastico negli Stati Uniti. L’ Academic Year in America è stato riconosciuto dalla United States Information Agency (USIA) come programma di scambio culturale, ed ha come caratteristica principale la possibilità di essere inseriti in qualsiasi Stato del Paese. Tuttavia è anche possibile indicare una preferenza per alcuni Stati.

Per vivere l’esperienza di un periodo di studi negli Stati Uniti il Programma Exchange è una scelta molto indicata perché permette una full immersion totale davvero made in USA. L’elemento fondamentale è la famiglia volontaria in cui il ragazzo viene inserito, che viene attentamente selezionata in base alle caratteristiche del candidato. La ricerca della famiglia ideale per trascorrere l’esperienza di exchange student è fondamentale. Il programma per studiare in America può essere semestrale o annuale. Ogni High School americana segue da vicino i progressi didattici del ragazzo e l’organizzazione americana invia un report per ogni studente riguardante l’andamento scolastico e il grado di adattamento nella host family.

Novembre è un mese da non lasciarsi sfuggire. L’obiettivo di MB è dare ai ragazzi un’esperienza che possa far loro vivere la vera esperienza americana. Trovi qui maggiori informazioni .

 

 A NOVEMBRE GLI STATI UNITI CONVENGONO!

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin

« Prev - Next »

Cerca tra gli Articoli

Tag

anno scolasticoanno scolastico esteroquarto anno all'esterohigh school exchangestudiare in canadacertificazionecertificazione ingleselanguage certcertificazione language certcoronaviruscoronavirus comunicazionehigh school all'esterostudio lavoro a dublinostudio lavoro in irlandaanno scolastico a vancouverexchange student torontomontreal anno all'esteroexchange student negli stati unitirapporto casastudiare un anno in canadaexchange student in albertaanno scolastico a londraanno scolastico in inghilterracorso di inglese all'esterosoggiorno studio all'esteroexchange student canadaexchange student newwestminsterexchange student stati untiprimo mese in canadaprimo mese di studio in canadaprimo mese di anno scolastico in canadabrexit novitàbrexit cosa succedebrexit come funzionabrexit regno unitocuriosità sul canadabank holidaysbank holidaybank holidays in regno unitobank holiday in inghilterrapellegrini mondiali 2019novella calligarisfederica pellegrinifederica pellegrini titolinuoto all'esteronuoto nell'anno all'esteroexchange student in olandastudiare in olandastudiare a groningenstudiare negli stati unitiquarta superiore negli stati unitiquarta superiore in americastudente in olandaanno scolastico in olandauniversità in olandastudio lavoro in canadastudio lavoro a montrealfamiglia ospitante anno all'esterominori da soli in aereominori che viaggiano in aereoetà minima per i minori in aereoanno di studi in americastudiare in america con borsa di studioperchè scegliere mbmb anno all'esteroeducationalpost diplomainghilterra brexituscita regno unitoregno unito fuori da unione europeaanno scolastico a Bournemouthanno scolastico in californiaexchange student in inghilterraexchange student a san diegoexchange student a los angelescuriosità sulla californiapiatti tipici canadesiringraziamentomb nelle scuolegiorno del ringraziamentoexchange student in australiaanno all'esterocaldo africanogrande caldoconsigli per il caldocombattere il caldofesta di indipendenza americanaanno di studi all'esteromount roskillgiornata internazionale delle donneanno all'estero in nuova zelandafesta della donnasaskatoonanno scolastico in australiavancouveryorkcinagiapponeborsa di studiosan valentinoformazionephoenixarizonafotooxford national conferenceCarnevale di Notting Hilldocentiscuoladiploma esteroukcorsi di lingua per bambinigermaniacibofoodviaggiatoreexchange student in americaanno scolastico in americastage linguistico a yorkanno scolastico in british columbiacorso d'inglese per Young Adultsdelta districtvacanza studio a Cambridgestudiare in irlandacorso d'inglese in Inghilterraanno all'estero in irlandauniversità in Canadaquarto anno in irlandaquarta superiore in irlandaexchange student in franciacome preparare la valigiaanno scolastico in franciastudiare francese in franciaviaggiaretradizioni culinariestudiare all'esteronostalgiaamiciziacorso di tedesco in Germaniacorso di tedesco per adulti in Germaniacorso di tedesco a TubingaOktoberfestcorso toeflalternanza scuola lavoro all'esteroexchange student all'esteroexchange student in canadaexchange student in nova scotiaexchange student in nuova scoziaanno scolastico in nuova scoziaanno scolastico nova scotiacorso ieltscorso di preparazione esame ieltsanno scolastico in Irlandaexchange student in Irlandacorso di spagnolo a Valenciatestimonianza anno scolastico in Irlandacorso di spagnolo per adulticorsi d'inglese per juniorscorsi d'inglese per ragazzicorso di spagnolo per ragazzivacanza studio in Inghilterra per ragazzianno scolastico in Nova Scotiacertificazione d'inglesela scelta delle materietoeflcorso di preparazione esame Toeflstage lavorativo a DublinoAlternanza Scuola Lavoro a Dublinostage a Dublinoerrori degli italiani in inglesevalidità diploma conseguito all'esterocorso Ielts in Inghilterracorso Ielts in Canadacorso Ielts a Vancouvercorso d'inglese a Londravacanza studio a Londracertificazione Toeflstereotipi sugli italianistage professionalizzante in Irlandadestinazioni aperte anno scolastico all'esteroexchange studentcorsi di lingua per juniorscorsi di lingua per Young Adultstrucchi per imparare una lingua stranierabilinguismohost familycorso di inglese in Inghilterravacanza studio in Inghilterravacanza studiocome scegliere una vacanza studiomitologia celticagaelicotrifoglioenglishbandiera irlandesefalse friendscorso d'inglese in Irlandacupcakesstudio e lavoro all'esterocultura maoriacronimi inglesiieltsExetercertificazione ieltscorso d'inglese a Exetercolloquio in lingua inglesestage professionalejob interviewcorso d'inglese negli Stati Uniti d'Americastudio e lavoro in IrlandaEnglish Cream TeaAnno Scolastico in Nuova Zelandacorso d'inglese in Nuova Zelandacorso d'inglese a Chestercorso d'inglese a EastbourneSummer Camp vicino a Veneziacorso d'inglese in Gran Bretagnacorso d'inglese in Australiacorso d'inglese a MaltaChicagocorso di tedesco per adulticorso di tedesco per juniorsvideo contestThanksgivingAnno Scolastico negli Stati UnitiBlack FridayAustraliaAnno Scolastico in CanadaWorking Holiday Visavisto vacanza-lavorostudio lavorocomunicazionepuddingUsacontestmedia marketingGalwayKillarneystudiare in Gran Bretagnasunday roastnova scotiastudiare l'inglesevacanze studiocorso d'ingleseMB International Summer CampMaltastati unitilavorovinci un semestre in nova scotiaHakaNuova Zelandaphoto contestprogramma studio e lavorobrexitstudiare inglesestudiocorso di portogheseafternoon teaPortogallocorsi d'ingleseBerlinoColoniatradizioni portoghesiAucklandcucina ingleseapril fool's daycorso di tedescoenglish breakfastIndependence Daypesce d'aprileprimo aprileMünsterFuldaenglish foodfish & chipsTubingaChesterInghilterrairlandapiatti tipici inglesiStati Uniti d'Americaapp lingua ingleseeast sussexcome imparare lingua ingleseeastbourneconsigli lingua inglesegreat britainlingua inlgeselewescome imparare velocemente la lingua inglesecorsi di lingua inglesedublinowork experienceimparare inglese onlinecanadagraduationcambridgematuritàcertificazioni internazionalidivertirsitrovare lavoroprogrammi juniorapp ingleseprogrammi per ragazziapp per imparare la lingua ingleselondramb scambi culturattività culturaliviaggio studioconvegno tesoltesoltesol italiacvscuola di linguacorso di linguecorso di inglesecentro estivo mbimparare una lingua stranierasummer campstudiare una lingua stranierabenefit aziendaleformazione linguisticabournemouthcorso di lingua inglesecorsi di linguaanno scolastico all'esterolavorare all'esterocorso di lingualingua stranieramb scambi culturalianno scolastico all'esteroanno scolastico all'esterolingua ingleseinglesecorsi di lingua all'estero