Categoria Anno scolastico

Comunicazione a tutti i nostri studenti all’estero che hanno deciso di rientrare

25 marzo 2020, Luca Iacobellis

Il Direttore di MB Scambi Culturali Davide Bresquar

Buongiorno a voi ragazzi e Buongiorno a voi genitori

Vi diamo alcune indicazioni sulle modalità per organizzare il rientro dall’estero nel caso abbiate deciso di farlo perchè siate stati caldamente invitati a farlo dall’organizzazione ospitante o perchè la vostra famiglia non è più disponibile a proseguire l’ospitalità.

L’unità di crisi della Farnesina raccoglie le indicazioni degli studenti che vogliono rientrare tramite il loro portale che trovate qui:

https://www.dovesiamonelmondo.it/dovemondo/scuole

Dovete registrare lo studente in modo da poter essere contattati dall’Unità di crisi che vi darà indicazioni per fare la prenotazione per il rientro.

Questo canale apre la possibilità di un volo garantito dalla Farnesina che quindi non è soggetto a cancellazioni. Mi dicono esserci un volo a settimana.

Questo diventa particolarmente importante da oggi in poi in quanto diverse compagnie stanno cancellando moltissimi voli.

Teneteci sempre aggiornati sui rientri in modo che possiamo informare i distretti.

Ad oggi siete rientrati in pochi ma so che diverse organizzazione hanno rimpatriato tutti. Da qui si è scatenato un pò di panico. In questo momento serve invece tenere i nervi saldi, in quanto tutto questo in Cina è già passato e sarà così anche da noi.

Un cordiale saluto e animo! Ne verremo fuori presto.

 

Davide Bresquar

Direttore MB Scambi Culturali srl

 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

LE PROPOSTE MB ALL’ESTERO

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin

Nuova Comunicazione a tutti i nostri studenti attualmente all’estero

20 marzo 2020, Luca Iacobellis

Il Direttore di MB Scambi Culturali Davide Bresquar

Cari studenti exchange e cari genitori

Vi invio una ulteriore comunicazione perché questa settimana è stata molto difficile e mano a mano che il tempo scorre anche le Americhe si preparano a vivere quello che in italia è ormai, normalità; la quarantena di tutte le attività.

Si sta diffondendo molta incertezza a causa delle posizioni diverse tenute da ciascuna famiglia e anche tra le varie organizzazioni. Alcune delle domande che mi vengono poste:

–       Dovrei restare o dovrei rientrare?

–       Che succede se la mia famiglia ospitante non vuole più ospitarmi?

–       Per quanto tempo dovrò restare in quarantena?

La paura si sta diffondendo perché l’incertezza aumenta. Non si sa per quanto tempo le scuole restano chiuse, non si sa quando riprenderanno le normali attività. Ma su questo ho suggerito di guardare a chi come la Cina la quarantena la sta finendo per avere dei riferimenti su quanto questo durerà.

I distretti di Canada e Stati Uniti stanno reagendo in maniera difforme e non coordinata come è ovvio che sia in questo momento così come certe famiglie si precipitano a far rimpatriare i figli mentre altre mi pregano di far restare i loro ragazzi.

La nostra filosofia è sempre stata quella di far partire tutti e farvi vivere una splendida esperienza e anche ora vi ascolteremo al meglio delle nostre forze.

Credo sia importante in questi momenti focalizzarsi sulla propria situazione. Quello che vi aspetta ragazzi è un periodo di quarantena durante il quale molte delle vostre attività verranno limitate. La scuola, le attività all’aperto saranno ridotte se non eliminate. Sarete quindi confinati in spazi cui non siete abituati ma vi prego di pensare che questo sta accadendo in tutto il mondo.

Avete visto il video di Bill Gates al TED girato nel 2015. Aveva previsto (non è stato il solo, c’è anche un episodio dei simpsons che ne parla) che una delle crisi peggiori sarebbe potuta arrivare dalla contaminazione data da un virus. Non siamo preparati a fronteggiarla in modo adeguato, soprattutto da un punto di vista dell’organizzazione e non ci siamo per niente abituati. E’ una cosa nuova e fa paura.

Quello che vi può aiutare a decidere sul da farsi è proprio chiedervi. Sto bene in questa famiglia? Sto bene nel posto dove sono, perché quelle saranno le relazioni che avrete nelle prossime 4 settimane, forse più. Questo secondo me dev’essere quello che vi guida nella vostra scelta.

Le lezioni le potete fare online nella maggior parte dei casi ma se non vi piace dove siete ospitati allora valutate seriamente il da farsi. Un cambio famiglia anche se non è escluso sarà più difficoltoso.

Come ho già detto le misure di contenimento danno i loro effetti come abbiamo visto in Cina stanno già uscendo dalle case, stanno tornando alla normalità, hanno zero casi di contagio. Quindi se ci sono riusciti loro ci riusciremo anche noi.

Purtroppo la decisione di rientrare non è agevole e non è sicura a mio avviso. Anche se alcuni collegamenti sono garantiti da Alitalia e KLM e Lufthansa non posso escludere che dobbiate fare una quarantena al vostro arrivo in Italia. Inoltre se mostrate segni di contagio (febbre e tosse) potrebbe essere che non vi permettono di partire (quasi sicuramente).

Come sempre siamo aperti ad ascoltare le vostre richieste ed offrire il nostro supporto dove possibile.

Un caro saluto e per quanto strano vi possa sembrare cercate sempre di cogliere il lato positivo in ogni circostanza, anche questa è una grande esperienza di crescita e vi aiuterà nella vostra vita.

L’essere umano è il più adattabile di tutti, usate questa nostra caratteristica, anche una montagna insormontabile se scalata un passo alla volta diventa una piacevole escursione.

 

Davide Bresquar

AMD, MB Scambi Culturali srl

 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

LE PROPOSTE MB ALL’ESTERO

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin

Comunicazione a tutti i nostri studenti all’estero e a quelli in partenza nei prossimi mesi

19 marzo 2020, Luca Iacobellis

Il Direttore di MB Scambi Culturali Davide Bresquar

Buongiorno a voi ragazzi e Buongiorno a voi genitori

Desidero aggiornarvi sulla situazione che stiamo vivendo con alcune informazioni di questi ultimi giorni. Con tantissimi di voi abbiamo parlato al telefono in questi giorni, ma non riusciamo a farlo con tutti e quindi è opportuno scrivervi.

 

Studenti attualmente all’estero

Ormai da tutti i paesi dove abbiamo studenti arrivano indicazioni simili. Chiusura delle scuole, passaggio a lezioni online dove previsto. In molti paesi in realtà ci sono un paio di settimane di vacanza in questo periodo e la raccomandazione è quella di non muoversi di stare a casa perché anche se in qualche città è ancora permesso muoversi nel giro di qualche giorno può cambiare tutto. Viaggiare adesso vuol dire essere un soggetto a rischio che può portare a casa il contagio e quindi è opportuno cancellare tutti i viaggi e seguire le indicazioni della propria famiglia. Per qualche studente è vero il contrario e cioè vedere che la propria famiglia ha troppi contatti con altri. Se fosse così non esitate a parlarne e spiegate le vostre preoccupazioni. In una situazione come questa è opportuno essere trasparenti sulle proprie emozioni.

La raccomandazione che riceviamo da tutti i distretti è quello di mantenersi in stretto contatto con i propri tutor e local coordinator in modo da seguire tutte le indicazioni che vi vengono date. Molte scuole stanno passando alle lezioni online in modo da completare l’anno.

Le preoccupazioni maggiori e le domande che ho raccolto riguardano il fatto che altri studenti stanno rientrando e quindi vi chiedete se rientrare. La seconda è se l’anno verrà riconosciuto. Abbiamo contattato la Farnesina ancora ieri e non vige un ordine di rientro. Anzi. Al momento viaggiare non è per niente sicuro ed alza il rischio di contagio, inoltre molti voli vengono cancellati all’ultimo momento rischiando di restare bloccati in qualche aeroporto di collegamento all’ultimo minuto. Inoltre, per qualche studente rientrato (non della nostra organizzazione) è stata richiesta la quarantena all’aeroporto di arrivo. So che una grossa organizzazione italiana ha costretto i ragazzi a rientrare. Non è la posizione della maggior parte delle altre organizzazioni che ho sentito in questi giorni (circa 15 fra le maggiori). Non è neanche la nostra posizione. Se qualcuno vuole rientrare ha facoltà di farlo, ma sentiamoci prima per valutare le modalità. L’unica criticità è relativa al rapporto con la famiglia ospitante; se dovesse diventare difficile per vari motivi tale da dover cambiare famiglia renderebbe difficoltoso trovarne una nuova in questo frangente. Da qui la raccomandazione a seguire le istruzioni della vostra famiglia (o college).

Per quanto riguarda il riconoscimento dell’anno non vi sono posizioni ufficiali del MIUR anche se molte organizzazioni hanno posto loro il quesito, ma visto quanto sta accadendo in Italia sarà necessario che ciascuno di voi segua le indicazioni della propria scuola straniera. Quindi se le lezioni sono online bisognerà essere presenti e completare il programma in modo da non essere segnati assenti. Se invece vi saranno solo lezioni tramite chat e email, sarà importante fare i compiti assegnati in modo da completare il programma richiesto. In questo modo avrete poi le pagelle di fine corso che vi verranno regolarmente consegnate e che potrete fornire alla vostra scuola di origine. Se la vostra scuola chiuderà nei prossimi giorni senza riaprire valuteremo insieme il da farsi ma senza fretta e dopo aver avuto conferma di ricezione delle pagelle (anticipate) di fine corso.

 

Studenti in partenza tra luglio e settembre 2020

So che la preoccupazione è massima tra tutti voi e tanti ci chiedono che cosa accadrà nelle prossime settimane. Posso informarvi con piacere che nonostante tutto questo caos, in questi giorni stanno procedendo i piazzamenti dei ragazzi nelle loro nuove hostfamilies. Chi non ha ancora completato l’application è caldamente invitato a completare il lavoro proprio adesso che è a casa e c’è più tempo per farlo. Chi non avesse la documentazione da parte della scuola (tipo lettera del docente) se la può far mandare via email e potrà essere firmata quando la scuola sarà di nuovo aperta.

Quando finirà? Partiranno i programmi in tempo? Sono tutte domande legittime, ma vi chiedo di avere pazienza. Sono domande premature. Vi chiedo la cortesia di procedere con la vostra application in quanto al momento tutti i distretti hanno confermato i programmi in partenza quest’estate ed in autunno.

Se per qualche motivo non riuscissimo a garantire il programma di scambio e lo dovessimo cancellare ovviamente sarete rimborsati come indicato dalle nostre condizioni generali. 

In oltre 33 anni di attività è sempre stata la nostra filosofia di facilitare la partenza di tutti gli studenti in tutte le situazioni. Abbiamo vissuto situazioni analoghe in altri momenti come gli atti terroristici sia di New York che della metropolitana di Londra, ma i ragazzi sono sempre partiti grazi all’impegno di tutti. Anche questa volta sono fiducioso (per fortuna non siamo ad agosto! E c’è tempo)

Su questo però oltre a chiedervi pazienza vi invito a guardare a chi sta davanti a noi e quindi la Cina che questa situazione l’ha già attraversata; i cittadini si stanno apprestando in questi giorni a uscire dalle case e a tornare ad una vita più normale. Mi auguro che l’Italia sarà presto in questa situazione in modo da riprendere presto la nostra normalità. Questo però non avverrà prima di un mese, un mese e mezzo e quindi serve tanta pazienza e nervi saldi.

Credo fermamente che molti di voi abbiano scelto questo programma per tutto quello che significa e rappresenta, per l’occasione di crescita che offre, per il miglioramento linguistico, per la voglia di studiare in un altro paese, altre materie, un’altra didattica. Per i tanti motivi che abbiamo sempre detto.

Ecco tutto questo rimane intatto, sono motivazioni che vanno oltre a questa contingenza che per quanto grave ci sembri in realtà sarà abbastanza veloce perché abbiamo visto in Cina che sta già scemando. Vi invito quindi ad essere ottimisti e ad avere pazienza e ad aiutarci in questo momento delicato.

Noi siamo disponibili anche se virtualmente a rispondere alle vostre domande e chiarimenti.

Infine vi lascio con un consiglio di approfittare di questo tempo a casa. Vi sono veramente mille opportunità su youtube e nella formazione a distanza, basta cercare e metterci dedizione.

Qualche esempio? Nel mio piccolo posso condividere con voi una storia che riguarda i miei due figli. Sono a casa ormai da tre settimane ed ho visto delle cose positive. La più giovane di 12 anni ha finalmente iniziato ad usare il computer, sa che cosa è un email e lo usa regolarmente, utilizza delle piattaforme online per vedere le sue amiche. Fa le interrogazioni a distanza e ha scoperto un altro modo di studiare. L’altro figlio di 14 anni seguendo dei corsi su youtube ha messo in piedi un negozio virtuale per vendere magliette e sta sperimentando il merchant online, si è aperto un conto su paypal e ha una carta di credito. Sono tutte cose che gli torneranno utili.

So di non avere risolto tutti i dubbi ma spero di aver dato un’indicazione, una direzione da seguire. 

Continueremo a tenervi aggiornati sugli sviluppi della situazione. Se avete domande specifiche contattateci. Risponderemo a tutti.

Spero stiate tutti bene e vi mando un caloroso saluto (rigorosamente a distanza)

 

Davide Bresquar

AMD, MB Scambi Culturali srl

 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

LE PROPOSTE MB ALL’ESTERO

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin

Intervista a Beatrice, MB Correspondent 2020 appena tornata!

26 febbraio 2020, Luca Iacobellis

“Ovunque andrai ciò che conta sarà sempre la persona che sei”

Un’intervista intensa, poche ma significative domande alla nostra Beatrice, che da poco è rientrata in Italia dopo il suo semestre scolastico in Canada riabbracciando la sua famiglia. Uno spaccato a 360 gradi del significato che un anno scolastico all’estero può avere nella vita di chi ha la fortuna di trascorrerlo. Buona lettura!

Ciao Beatrice e ben tornata a casa! Partiamo dall’oggi: come è stato il tuo rientro? come ti ha accolta la tua famiglia, quali sono state le tue emozioni?

beatrice divisa scolastica anno scolastico in canadaRientrare è stato un misto di emozioni belle e brutte. Lasciare la famiglia e gli amici conosciuti in Canada è stato più difficile e forte di quanto mi aspettassi. Ovviamente tornare ha avuto anche il suo lato positivo, rivedere mio fratello e i miei genitori è stata una gioia e forse ora riesco a capire maggiormente la loro grande importanza e il sostegno anche che mi hanno dato nel fare questa esperienza. E ora con tutte le nuove consapevolezze e sicurezze ottenute lì durante l’anno scolastico all’estero rientrare a casa è completamente diverso da come mi aspettavo; ora tornare a casa è solo una fermata , come una stazione sicura da cui però sarai sempre pronto a ripartire.

E il rientro in classe con i tuoi compagni di classe?

Rivedere amici e compagni di classe è stato emozionante, capire che alla fine i tuoi veri amici staranno sempre lì per te se lo erano per davvero. Non è la presenza a formare un’amicizia e questa era una delle mie paure iniziali, prima della partenza per l’anno all’estero, quella di essere messi da parte solo perché assenti ma mi sbagliavo completamente.

Prova a mettere a fuoco la tua esperienza dall’inizio alla fine. Partiamo dall’inizio: non appena hai saputo di essere la persona scelta da MB per essere il nuovo Correspondent, qual è stata la tua reazione a caldo, con la tua famiglia e le tue migliori amiche? Come hanno reagito sapendo che saresti stata sei mesi a migliaia di km di distanza? 

Beatrice hostfamilyAppena ho saputo di essere la nuova MB Foreign Correspondent ho pianto, 
 pianto dalla gioia di aver avuto una possibilità del genere…era un qualcosa a cui puntavo da circa tre anni e vederla realizzarsi è stato incredibile, è come se avessi iniziato a prendere in mano la mia vita. La mia famiglia e i miei amici erano contenti per me, poiché sapevano era un mio obbiettivo da molto tempo ma allo stesso tempo l’idea di non vedermi per cinque mesi era difficile da superare e anche per me lo era. Non avevo messo in conto la difficoltà di lasciare tutto quello che si poteva così chiamare la comfort zone, inizialmente mi sentivo persa quasi quasi avrei rinunciato (per così dire), la paura di partire per un anno all’estero era tanta. Mia mamma mi disse che le sarebbero mancate anche le litigate con me. Salutare i miei amici e la mia famiglia ha portato tante lacrime, lacrime di bene poiché sapevamo che ci saremmo rivisti ma cambiare così tutto improvvisamente senza avere alcuna sicurezza ti rende per un attimo impotente, fino a quando poi non sali su quell’aereo, guardi fuori dal finestrino e ti senti pronto ad affrontare la vita.

Continua a leggere »

Facebooklinkedin

Mobilità degli studenti internazionali: i dati UNESCO

11 febbraio 2020, Luca Iacobellis

UNESCO mobilita studentesca TABELLA small

Studiare un trimestre, semestre o anno scolastico all’estero è un’opportunità concreta che avvicina lo studente internazionale al mondo del lavoro in maniera più consapevole di sé e fornendogli strumenti utili in un’ottica di “cittadino del mondo”. A supporto di questo l’Istituto di statistica dell’UNESCO (UIS) fornisce i dati più completi fino ad oggi sui flussi internazionali in entrata e in uscita degli studenti per oltre 100 paesi, che sono davvero interessanti nel descrivere il quadro generale.


I volumi di crescita dei flussi degli studenti

Il Migration Data Portal cita l’UNESCO secondo cui uno studente internazionalmente mobile è un individuo che ha attraversato fisicamente un confine internazionale tra due paesi con l’obiettivo di partecipare ad attività educative in un paese di destinazione, dove il paese di destinazione è diverso dal suo paese di origine.
Di quali numeri parliamo? Parliamo di oltre 5,3 milioni di studenti internazionali nel 2017, rispetto ai 2 milioni del 2000. Nella tabella da dati UNESCO sopra è possibile osservare il trend fino al 2016.

Più della metà di questi sono stati iscritti a programmi educativi in sei paesi: Stati Uniti d’America, Regno Unito, Australia, Francia, Germania e Federazione Russa. Per l’Italia è in crescita il numero degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che sono partiti per trascorrere almeno tre mesi di studio all’estero nell’anno scolastico 2015-2016, circa 7.400 (VIII Rapporto sull’Internazionalizzazione delle Scuole e la Mobilità Studentesca, promosso da Fondazione Intercultura).
I principali paesi di invio di studenti internazionali includono Canada, Cina, India, Germania, Corea del Sud, Nigeria, Francia, Arabia Saudita e diversi paesi dell’Asia centrale.

Continua a leggere »

Facebooklinkedin

Anno Scolastico negli Stati Uniti, un’opportunità per gli studenti internazionali

29 gennaio 2020, Luca Iacobellis

Un paese che dà ai ragazzi indipendenza e un’ottima formazione

anno scolastico negli stati unitiStudiare un trimestre, semestre o anno scolastico negli Stati Uniti rappresenta ad oggi un’opportunità unica che mette a diretto contatto lo studente con una realtà eterogenea e complessa come quella americana. L’Institute of International Education afferma che l’educazione superiore americana continua ad essere estremamente ambita in tutto il mondo […] perchè i campus americani offrono opportunità impareggiabili a livello di creatività, flessibilità e scambi culturali evidenziando anche come gli studenti di tutto il mondo contribuiscono in modo sostanziale alla vita dei campus che li ospitano, nonché all’economia americana.
Negli Stati Uniti viene offerto uno dei sistemi mondiali più avanzati di educazione superiore: il paese può infatti contare su oltre 4.000 college e università di livello molto alto in termini di vitalità, qualità e diversità, e tutti questi aspetti contribuiscono a far sì che il Paese mantenga il suo ruolo di nazione leader nel campo degli affari, dell’ingegneria, della scienza e dell’istruzione.


L’aspetto-chiave della multiculturalità

anno scolastico in americaL’aspetto fondamentale su cui ruota la formazione negli Stati Uniti è la multiculturalità, una ricchezza fondata sulle diversità alla quale danno un grande apporto proprio gli studenti internazionali. I campus e le Università a stelle e strisce danno grande importanza alla presenza di giovani provenienti da altri paesi e rappresentano un vero microcosmo creato su misura degli studenti per soddisfare tutte le loro esigenze, dallo studio, allo sport, alle discipline artistiche, agli eventi culturali e ludici. All’ exchange student sono dati strumenti utili al conseguimento degli obiettivi formativi e a lui sono insegnate le strategie necessarie per affermarsi a livello professionale.

 

L’insegnamento del sistema americano

Il sistema americano è basato su un forte pragmatismo ed ha l’obiettivo di rendere autonomo lo studente, che deve imparare a pianificare un progetto in tutte le sue fasi e a portarlo a termine. Deve imparare a essere innovativo, propositivo e originale, ma deve anche sviluppare capacità organizzative e di operatività tali da consentirgli di rendere concrete le sue idee nel rispetto e in conformità delle richieste specifiche della sua futura professione.

 

L’anno scolastico negli Stati Uniti con MB

L’anno scolastico in America prevede l’inserimento di studenti normalmente di età compresa tra i 14 e i 18 anni in un percorso di formazione scolastica coerente con il proprio piano di studi. Gli Stati Uniti hanno un sistema scolastico decentralizzato che affida piena autonomia ai singoli Stati. Il sistema scolastico primario e secondario negli USA si articola in 12 “Academic Years” o “Grades”. La scuola secondaria, la “Secondary School”, comprende i grades da 7 a 12; la Senior High School o scuola superiore per ragazzi dai 14 ai 17 anni si articola dal 9° al 12° grade.

Per la quarta superiore negli Stati Uniti MB Scambi Culturali propone due tipi di programmi: il Programma Exchange, che prevede l’inserimento in numerose città e scuole degli Stati Uniti, e il Programma Select, che prevede l’indicazione della destinazione nelle località disponibili.
 

BORSE DI STUDIO NEGLI STATI UNITI. 
PARLA IL NOSTRO DIRETTORE DAVIDE BRESQUAR

YouTube MB Scambi Culturali

  

GUARDA I PROGRAMMI NEGLI STATES

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin

Studenti Internazionali in Canada: punti chiave del Rapporto Casa

17 gennaio 2020, Luca Iacobellis

La Canadian Alliance of Student Associations mette in luce le problematiche delle tuition

Il numero di studenti internazionali è cresciuto rapidamente in Canada negli ultimi dieci anni. Nel tempo si sono accentuate particolari problematiche. Queste vengono analizzate nel Rapporto del gruppo CASA (Canadian Alliance of Student Associations), un gruppo che rappresenta 270.000 studenti universitari che nel rapporto Value beyond the dollars and cents: International students. Contributions to Canada and their need for support chiede un maggiore supporto per gli studenti internazionali che studiano in Canada. Il rapporto arriva in un momento in cui il numero internazionale di studenti canadesi sta crescendo in modo esponenziale, canadian st smallrichiedendo a molte scuole, college e università canadesi di adattarsi alle dinamiche dei campus in rapida evoluzione. Il rapporto CASA rileva che il governo canadese considera gli studenti internazionali di talento come candidati ideali per l’immigrazione e fondamentali per alleviare la carenza di competenze nella forza lavoro canadese. CASA sottolinea che mentre i college e le università canadesi stanno attivamente reclutando e aggiungendo studenti internazionali ai loro campus, i numeri da soli non raccontano l’intera storia. In definitiva, sostiene il rapporto, la capacità del Canada di creare iscrizioni di studenti internazionali dipenderà dal fatto che possa fornire agli studenti esperienze positive di vita, studio e lavoro nel paese:

Attrarre un numero maggiore di studenti internazionali, è evidente, è direttamente legato alla capacità delle istituzioni universitarie canadesi, nonché dei livelli di governo provinciale e federale, di fare in modo che il Canada sia una destinazione attraente, rispettata e di alta qualità per attività accademiche e sviluppo della carriera.


Tuition e accessibilità

casa report canada smallUna recente ricerca del Canadian Bureau for International Education (CBIE) ha dimostrato che la soddisfazione degli studenti internazionali negli studi in Canada è elevata (93% di studenti soddisfatti, 55% molto soddisfatti), ma che ci sono alcune aree in cui sono richiesti miglioramenti. In particolare, otto studenti su dieci intervistati hanno dichiarato di essere preoccupati per la loro capacità di pagare un alloggio e che una parte considerevole di studenti che non avevano ancora trovato lavoro durante gli studi aveva difficoltà a trovare un lavoro retribuito (43%). Mentre alcuni studenti internazionali sono preoccupati per l’accessibilità economica, i costi di Tuition (corsi) che gli studenti internazionali pagano alle istituzioni canadesi sono aumentati, e a un tasso molto più elevato delle tuition degli studenti canadesi, come illustrato nella tabella a fianco (in azzurro le Tuition medie in Canada per gli studenti canadesi e in rosso per gli internazionali). Quando i costi di tuition sono elevati, necessariamente si restringe la tipologia di studenti che possono rivolgersi alle istituzioni canadesi avvantaggiando gli studenti che provengono da famiglie relativamente abbienti. A meno che non ci siano abbastanza borse di studio disponibili in modo che gli studenti internazionali con meno soldi ma con un forte potenziale accademico possano venire in Canada. Tali borse di studio, afferma il rapporto CASA, non bastano per tutti:

Inoltre, la mancanza di opportunità di finanziamento impedisce l’iscrizione di studenti internazionali che potrebbero avere molto da offrire alla qualità generale dell’istruzione post-secondaria in Canada, ma che provengono da un reddito inferiore.

 

Difficoltà a integrarsi

CASA-Logo-FINAL-horizontal_c (1) smallIl rapporto CASA riprende la ricerca del Canadian Bureau for International Education (CBIE) sottolineando il fatto che, insieme all’accessibilità economica, l’integrazione sociale sta emergendo come una sfida per molti studenti internazionali. Più di un quarto degli studenti che hanno partecipato al sondaggio CBIE non erano d’accordo sul fatto che stavano riscontrando successo nel farsi coinvolgere nelle attività del campus. CASA nota che quando gli studenti non sono felici socialmente a scuola, ciò può influire sulla loro determinazione a rimanere in Canada per lavorare e / o immigrare: “[Le difficoltà degli studenti internazionali con l’integrazione sociale sono] particolarmente preoccupanti alla luce del fatto che molti studenti internazionali prenderanno decisioni sull’opportunità di soggiornare e lavorare in Canada dopo la laurea in base alle loro esperienze di studio.”

Il rapporto CASA fornisce alcune raccomandazioni chiave per rendere più facile per gli studenti internazionali lavorare ed immigrare nel paese. Vediamole. 

 

Raccomandazioni chiave

  • Più supporto nel campus per gli studenti internazionali nonché un approccio più significativo all’internazionalizzazione in modo che gli studenti canadesi traggano maggiori benefici dalla presenza di studenti internazionali nel campus
  • Spiegazioni più dirette dei processi di visto per i coniugi/partner di studenti internazionali e una maggiore comprensione del fatto che in generale molti studenti internazionali preferirebbero venire in Canada per studiare (e potenzialmente continuare a lavorare) con i loro partner rispetto a farlo da soli
  • “Maggiore accessibilità per gli studenti internazionali di qualsiasi provenienza economica” a nuove borse di studio basate sul merito e sui bisogni, nonché finanziamenti specifici per gli studenti rifugiati
  • Processi di immigrazione più rapidi che consentono agli studenti internazionali di lavorare mentre studiano
  • L’estensione dei diritti di lavoro fuori dal campus per gli studenti internazionali part-time
  • L’introduzione di tirocini opzionali a tempo pieno o di stage in cooperativa fino a un anno per studenti laureati internazionali
  • Una proroga del periodo di tempo in cui i laureati internazionali possono rimanere nel paese per cercare lavoro da 90 giorni a 6 mesi, “per riflettere meglio il tempo medio necessario per ottenere un lavoro”
  • Un adeguamento della politica nel rendere utile alla cittadinanza il tempo di studio degli studenti internazionali
  • Più programmi appannaggio di Start up e imprenditorialità per laureati internazionali per avviare attività in Canada
  • Regolamentazione più rigorosa nei campus delle sedi internazionali di istituzioni canadesi che si trovano in altri paesi.

 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

LE PROPOSTE MB IN CANADA

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

Facebooklinkedin

Ecco le graduatorie del Programma Itaca!

15 gennaio 2020, Luca Iacobellis

bando Itaca anno scolastico all'esteroSono state pubblicate dall’INPS le graduatorie per l’assegnazione delle borse di studio del Bando Itaca, secondo il Programma Itaca 2020/2021. 

TUTTE LE GRADUATORIE

Hai già inviato la tua domanda e concorri all’assegnazione di una borsa per il Programma Itaca? Scopri se sei in graduatoria. Tutti i programmi di Anno Scolastico all’Estero di MB Scambi Culturali sono conformi al Programma Itaca. Scegli in un’ampia gamma a tua disposizione per un’esperienza all’estero che sia giusta per te.  E’ un’opportunità unica per provare l’esperienza di un Anno Scolastico all’Estero con MB!

Continua a leggere »

Facebooklinkedin

La Trans Canada Trail è la pista ciclabile più lunga del mondo con 22.000km!

09 gennaio 2020, Luca Iacobellis

Il Canada è il paese ideale se ami la Natura e i suoi paesaggi

canada pista ciclabile small 360Una pista ciclabile che tocca 15.000 cittadine

Se adori la Natura e non vedi l’ora di passare un anno scolastico all’Estero in un paese che da questo punto di vista può davvero offrirti molto il Canada è senza dubbio una scelta da prendere in considerazione. Da tre anni infatti è stata inaugurata la Trans Canada Trail, che ha raggiunto il primato della pista ciclabile più lunga al mondo con ben 22.770 km. Si tratta davvero di un paesaggio vario e spettacolare, un coast to coast che collegherà tra loro 15 mila località canadesi, passando da laghi, montagne, zone selvagge e caratteristiche cittadine. Si toccheranno luoghi sperduti come Inuik, nei territori del Nord, ma anche città come Vancouver, Ottawa e Montreal.

Come è nato questo incredibile progetto

canada pista ciclabileQuesto grande progetto di pista ciclabile è significativo perchè rappresenta la vastità del Canada con tutte le sue diversità di terreno, di paesaggi e di genti che lo compongono. L’idea di questo fantastico percorso nasce nel 

1992 con la creazione dell’associazione non-profit Trans Canada Trail, che da allora ha lavorato con enti governativi, aziende sponsor e fondazioni per finanziare questa enorme impresa. Parti molto considerevoli del percorso, sono le vecchie linee ferroviarie dismesse che il governo a regalato all’Associazione. I volontari poi anno provveduto alla riconversione e alla gestione di questo immenso patrimonio. 
L’intero tratto ciclabile collega la maggior parte delle città canadesi, anche se non si tratta di una vera e propria autostrada bensì di percorsi ciclabili su cui possono andare d’estate biciclette, roller e cavalli e d’inverno sci di fondo e pattini sul ghiaccio. Il percorso è indicato in maniera precisa al sito ufficiale dell’Associazione.

 

Canada trail percorso small

 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

LE PROPOSTE MB IN CANADA

Per Informazioni
Scrivi a info@mbscambi.com

Facebooklinkedin

L’Alberta eccelle nei risultati dell’ultimo test P.I.S.A.

18 dicembre 2019, Luca Iacobellis

Gli studenti di Calgary sono i migliori nella Valutazione Internazionale dello Studente

pisa 02 small

MB Scambi Culturali e il programma di Anno all’Estero a Calgary

Nella tabella vediamo i risultati dell’ultimo test PISA del 2018, che ha visto la partecipazione dei ragazzi di 72 paesi, sono stati resi noti la scorsa settimana. Il Responsabile del Board di Calgary, in Alberta, uno dei programmi di studio canadesi dove MB Scambi Culturali manda a studiare i suoi ragazzi, ci ha scritto sottolineando l’ottimo risultato conseguito nel Programma PISA dagli studenti di Calgary nei test di Reading, Mathematics, e Science. Gli studenti dell’Alberta hanno conseguito i risultati migliori con i punteggi più alti del Canada. MB Scambi Culturali ha creato un interessante programma di anno all’estero a Calgary, a cui tutti gli studenti possono aderire.

IL PROGRAMMA DI CALGARY

Saddledome_calgary_smallIl Programma per la valutazione internazionale dello studente (Programme for International Student Assessment, meglio noto come PISA) è un’indagine internazionale promossa dall’OCSE nata con lo scopo di valutare con periodicità triennale il livello di istruzione degli adolescenti dei principali paesi industrializzati. PISA è un progetto iniziato nel 2000 che è stato sviluppato collegialmente dai paesi partecipanti. L’indagine valuta in che misura gli allievi prossimi alla conclusione dell’obbligo scolastico hanno acquisito alcune delle conoscenze e delle abilità essenziali del loro corso di studi. Il Programma PISA esamina ciò che gli studenti sanno in lettura, matematica e scienze e cosa possono fare con ciò che sanno. Fornisce la valutazione internazionale più completa e rigorosa dei risultati di apprendimento degli studenti fino ad oggi. I risultati di PISA indicano la qualità e l’equità dei risultati di apprendimento raggiunti in tutto il mondo e consentono agli educatori e ai responsabili politici di apprendere dalle politiche e dalle pratiche applicate in altri paesi. Ogni studente partecipa ad un test scritto della durata di due ore. Una parte del test è sviluppata con domande a risposta multipla, un’altra parte – con domande a risposta aperta – richiede lo sviluppo autonomo di risposte personali. Gli studenti devono anche riempire un questionario sulle loro abitudini di studio, le loro motivazioni e il loro background familiare. I dirigenti scolastici a loro volta compilano un questionario che descrive l’organizzazione, la demografia ed il finanziamento dei loro istituti.
 

PRENOTA LA CONSULENZA GRATUITA

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
Scrivi a gruppimb@mbscambi.com

Facebooklinkedin

Next »

Cerca tra gli Articoli

Tag

coronaviruscoronavirus comunicazionehigh school all'esterohighschool all'esterohigh school in canadastudio lavoro a dublinostudio lavoro in irlandaunescostudenti internazionalianno scolastico a vancouverexchange student torontomontreal anno all'esteroexchange student negli stati unitigraduatorie itaca 2020pista ciclabile più lunga del mondorapporto casastudiare un anno in canadasoggiorno studio a corkvacanza studio a corkexchange student in albertastage linguistico in spagnavacanza studio in spagnaanno scolastico a londraedificio in legnoanno scolastico in inghilterracube londravacanza studio nottinghamstage linguistico a nottihghamstage linguistico in ukstage linguistico in regno unitocorso di inglese all'esterovacanza studio dublinosoggiorno studio all'esteroexchange student canadastage linguistico dublinola leggenda di halloweenexchange student newwestminsterhelloweenexchange student stati untiqual è la leggenda di halloweenimparare una linguafa bene al cervello studiare l'inglesefa bene al cervello imparare una linguaprimo mese in canadaprimo mese di studio in canadaprimo mese di anno scolastico in canadabrexit novitàbrexit cosa succedebrexit come funzionabrexit regno unitocuriosità sul canadafitnessin forma dopo le ferieforma dopo le vacanzetornare in formacome tornare in formaconsigli per tornare in formabank holidaysbank holidaybank holidays in regno unitobank holiday in inghilterrapellegrini mondiali 2019novella calligarisfederica pellegrinifederica pellegrini titolinuoto all'esteronuoto nell'anno all'esterofesta del due giugnoprimo uomo sulla lunafesta del 2 giugnoanniversario uomo sulla lunaanniversario allunaggio50 anni primo sbarcofesta 1 maggiofesta dei lavoratoriponbandi ponbando soggiorni linguisticipon bando soggiorno linguisticosoggiorno linguistico ponexchange student in olandastudiare in olandastudiare a groningenstudiare negli stati unitiquarta superiore negli stati unitiquarta superiore in americastudente in olandaanno scolastico in olandamb foreign correspondentcorrespondent canadauniversità in olanda2 giugnonascita della repubblicastudio lavoro in canadafesta della repubblicarepubblica italianastudio lavoro a montrealfamiglia ospitante anno all'esterodue giugnominori da soli in aereominori che viaggiano in aereoetà minima per i minori in aereofamiglia ospitantehost family all'esterofamiglia ospitante all'esterofesta del lavoroanno di studi in americastudiare in america con borsa di studiobarbecuefesta primo maggioperchè scegliere mbpasquettabarbequegriglia a pasquettamb anno all'esteroeducationalgrigliataintegration programgrigliapost diplomainghilterra brexituscita regno unitovacanza studio a oxfordsoggiorno linguistico oxfordstage linguistico oxfordcarne alla grigliavacanza studio oxfordregno unito fuori da unione europeastage linguistico a manchestersoggiorno studio a valenciaalternanza scuola lavoro valenciaalternanza scuola lavoro spagnacambridge dayscambridge days bolognacambridge days veronacambridge days torinoanno scolastico a Bournemouthanno scolastico in californiaexchange student in inghilterraexchange student a san diegosoggiorno studio in inghilterraexchange student a los angelesvacanza studio a torbaycuriosità sulla californiapiatti tipici canadesigraduatorie bando itacagraduatorie programma itacavacanza studio a worthingvacanza studio in franciasoggiorno studio a montpelliercorso di francese in franciamontpellier in grupporingraziamentomb nelle scuolecorso di inglese a corkgiorno del ringraziamentostage linguistico in inghilterrasoggiorno linguistico in inghilterraalternanza scuola lavoro a corkexchange student in australiasoggiorno linguistico a norwichstage linguistico harry potterprogramma itaca 2018 2019anno all'esterosoggiorno studio in irlandadublino integration programcaldo africanoalternanza scuola lavoro a maltagrande caldovacanza stsudio in scoziaconsigli per il caldoCorso di inglese a Maltacombattere il caldovacanza studio a edimburgovacanza studio a Maltamalta corso di gruppocorso di inglese a bathstage li nguistico harry pottercorso di inglese a broadstairsvacanza studio in irlandainglese a bathyork harry potterfesta di indipendenza americanadublino corso di ingleseanno di studi all'esterocorso di inglese in irlandavacanza studio estivacorso di inglese a galwaycorso di inglese a brightonmount roskillgiornata internazionale delle donneanno all'estero in nuova zelandasoggiorno di gruppo a exmouthalternanza scuola lavoro a brightonfesta della donnasaskatoonsoggiorno di gruppo a edimburgoanno scolastico in australiacorso di inglese a edimburgodublino corso di gruppodevonvancouvercorso di inglese di gruppoyorkexmouthcinagiapponeborsa di studiosan valentinoformazionephoenixarizonafotooxford national conferenceCarnevale di Notting Hilldocentiscuoladiploma esteroukspagnacorsi di lingua per bambinivalenciagermaniacibofoodviaggiatorestage linguistico in Germaniastage ad augsburgexchange student in americaanno scolastico in americastage linguistico a yorkstage linguistico ad augsburganno scolastico in british columbiacorso d'inglese per Young Adultsdelta districtForeign Ambassadorvacanza studio a Cambridgestudiare in irlandacorso d'inglese in Inghilterraanno all'estero in irlandauniversità in Canadaquarto anno in irlandaquarta superiore in irlandajet lagexchange student in franciacome preparare la valigiaanno scolastico in franciastudiare francese in franciaviaggiaretradizioni culinariestudiare all'esteronostalgiaamiciziacorso di tedesco in Germaniacorso di tedesco per adulti in Germaniacorso di tedesco a TubingaOktoberfestcorso toeflalternanza scuola lavoro all'esteroanno di scuola lavoro all'esterostudiare e lavorare all'esterodidactaformazione docentievento scuolaexchange student all'esteroexchange student in canadaexchange student in nova scotiaexchange student in nuova scoziaanno scolastico in nuova scoziaanno scolastico nova scotiaalternanza scuola lavoro in Spagnaalternanza scuola lavoro a Valenciacorso ieltscorso di preparazione esame ieltsanno scolastico in Irlandastage linguistico in Irlandaexchange student in Irlandacorso di spagnolo a Valenciastage linguistico a Kilkennytestimonianza anno scolastico in Irlandaalternanza scuola lavorocorso di spagnolo per adulticorsi d'inglese per juniorsstage linguisticicorsi d'inglese per ragazzicorso di spagnolo per ragazzivacanza studio in Inghilterra per ragazzianno scolastico in Nova Scotiacertificazione d'inglesestage linguistico berlinopacchetto di viaggio su misuraDiventa MB Foreign AmbassadorNova Scotia International Student Programla scelta delle materietoeflcorso di preparazione esame ToeflViaggiare in tranquillitàstage lavorativo a DublinoViaggiare in sicurezzasiti utili per insegnare l'ingleseAlternanza Scuola Lavoro a Dublinositi per insegnanti d'inglesestage a Dublinoerrori degli italiani in inglesevalidità diploma conseguito all'esterocorso Ielts in Inghilterracorso Ielts in Canadacorso Ielts a Vancouvercorso d'inglese a Londravacanza studio a Londracertificazione Toeflstereotipi sugli italianistage professionalizzante in Irlandadestinazioni aperte anno scolastico all'esterosportexchange studentMB Sport Academycorsi di lingua per juniorscorsi di lingua per Young Adultstrucchi per imparare una lingua stranierabilinguismohost familycorso di inglese in Inghilterravacanza studio in Inghilterravacanza studiocome scegliere una vacanza studiomitologia celticagaelicotrifoglioenglishbandiera irlandesefalse friendscorso d'inglese in Irlandacupcakesstudio e lavoro all'esterocultura maoriacronimi inglesiieltsExetercertificazione ieltscorso d'inglese a Exetercolloquio in lingua inglesestage professionalejob interviewcorso d'inglese negli Stati Uniti d'Americastudio e lavoro in IrlandaEnglish Cream TeaAnno Scolastico in Nuova Zelandacorso d'inglese in Nuova Zelandacorso d'inglese a Chestercorso d'inglese a Eastbourneprogramma ItacaSummer Camp vicino a Veneziacorso d'inglese in Gran Bretagnacorso d'inglese in Australiacorso d'inglese a MaltaChicagosoggiorni di gruppocorso di tedesco per adulticorso di tedesco per juniorsHalloweenvideo conteststage linguisticoThanksgivingAnno Scolastico negli Stati UnitiBlack FridayCanterburyAustraliaAnno Scolastico in CanadaWorking Holiday Visavisto vacanza-lavorostudio lavorocomunicazionepuddingUsacontestmedia marketingGalwayKillarneystudiare in Gran Bretagnasunday roastnova scotiastudiare l'inglesevacanze studiocorso d'ingleseMB International Summer CampMaltastati unitilavorovinci un semestre in nova scotiaHakaNuova Zelandaphoto contestprogramma studio e lavorobrexitstudiare inglesestudiocorso di portogheseafternoon teaPortogallocorsi d'ingleseBerlinosoggiorno linguisticoColoniatradizioni portoghesiAucklandcucina ingleseapril fool's daycorso di tedescoenglish breakfastIndependence Daypesce d'aprileprimo aprileMünsterFuldaenglish foodfish & chipsTubingaChesterInghilterrairlandapiatti tipici inglesisoggiorni linguisticiStati Uniti d'Americaapp lingua ingleseeast sussexcome imparare lingua ingleseeastbourneconsigli lingua inglesegreat britainlingua inlgeselewescome imparare velocemente la lingua inglesecorsi di lingua inglesedublinowork experienceimparare inglese onlinecanadagraduationcambridgematuritàcertificazioni internazionalidivertirsitrovare lavoroprogrammi juniorapp ingleseprogrammi per ragazziapp per imparare la lingua ingleselondramb scambi culturattività culturaliviaggio studioconvegno tesoltesoltesol italiacvscuola di linguacorso di linguecorso di ingleseseconda linguastudiare una lingua beneficicentro estivo mbimparare una lingua stranierasummer campstudiare una lingua stranierabenefit aziendalepassaporto per minoriformazione linguisticabournemouthcorso di lingua inglesecorsi di linguaanno scolastico all'esterolavorare all'esterocorso di linguacorso individualelingua stranieramb scambi culturalianno scolastico all'esteroanno scolastico all'esterolingua ingleseinglesecorsi di lingua all'estero