Trimestre, semestre o anno scolastico all’estero in una scuola superiore 

Essere bilingue a 20 anni? È possibile.

Anno Scolastico all'esteroCon MB Scambi Culturali puoi partire per un trimestre, semestre o anno scolastico, frequentare una high school all’estero e vivere un’esperienza unica, di grande crescita linguistica e personale, che cambierà la tua vita.

Imparerai una lingua straniera, scoprirai una nuova cultura e stringerai rapporti indissolubili con exchange student da tutto il mondo. Frequentare un anno di studio all’estero ti farà diventare più maturo e autonomo e ti darà maggiori possibilità di successo per il futuro. Inoltre tornerai con il grande dono del bilinguismo che, se coltiverai, ti resterà per sempre.

Cos’è l’anno scolastico all’estero

L’anno di studio all’estero dà l’opportunità agli studenti italiani di frequentare la quarta superiore all’estero (o parte dell’anno scolastico) in una scuola straniera. Si rivolge a ragazzi dai 15 ai 18 anni.

Le normative italiane vigenti in materia consentono di ottenere il riconoscimento a livello Ministeriale del periodo di studi trascorso, dando la garanzia di non perdere l’anno scolastico all’estero, grazie al D.Lgs n. 297 (art. 192) del 16/04/1994 e alle successive circolari ministeriali (nota del MIUR n. 843 del 10/04/2013, C.M 181 del Marzo 1997, C.M 236 dell’ottobre 1999, D.P.R. 323/98). 

Studiare come exchange student all’estero

anno-scolastico-allesteroFrequentare un trimestre, semestre o un intero anno scolastico all’estero durante la scuola media superiore rappresenta un’esperienza irripetibile ed una occasione unica nella vita, non solo per migliorare la propria conoscenza linguistica ma anche per sviluppare l’autonomia individuale e diventare un vero cittadino del mondo, avendo la possibilità di vivere in un ambiente diverso e conoscere una nuova cultura

Requisiti per partecipare al programma:

  • Essere studente di scuola superiore, di qualsiasi indirizzo di studio (normalmente l’anno di studio all’estero si svolge durante la classe quarta superiore o terza)
  • Avere voglia di mettersi in gioco
  • Aver un sufficiente grado di maturità, flessibilità, curiosità verso altre culture, autonomia, capacità di adattamento
  • Godere di buona salute
  • Avere una buona media scolastica
  • Avere un livello sufficiente di lingua 

 

Durante il trimestre, semestre o l’anno di studio all’estero lo studente è ospitato da famiglie locali, accuratamente selezionate, che rispondono ad alti standard di affidabilità ed accoglienza. La host family può essere di diversa composizione, con o senza figli e può ospitare uno o più studenti internazionali.

Si tratta di un’esperienza unica, che consente al ragazzo di venire a contatto da subito con la cultura del posto e di conoscere altri coetanei da tutto il mondo.

Per tutta la durata del programma l’exchange student all’estero può contare sul supporto di MB Scambi Culturali dall’Italia e su un tutor in loco, all’interno della scuola o dislocato nel territorio del Paese straniero, che sarà il punto di riferimento costante per eventuali questioni che possano emergere riguardanti la famiglia, l’adattamento a scuola, la scelta delle materie e gli aspetti burocratici riguardanti il rientro.

5 motivi per partire

Attività sportive nell'anno scolastico all'estero1. Potrai accedere con facilità ai programmi universitari di scambio Erasmus che prevedono la frequenza di un semestre o anno accademico presso un’università straniera: la conoscenza linguistica è infatti uno dei requisiti fondamentali

2. Potrai frequentare facoltà italiane che svolgono programmi in lingua inglese

3. Ti verranno riconosciuti crediti universitari per i corsi di lingua straniera, per i quali non dovrai più sostenere l’esame se si presenti un certificato Cambridge FCE o Toefl, facilmente conseguibile per chi ha trascorso un anno di studio all’estero.

4. Potrai iscriverti presso facoltà straniere: con l’inglese si può tranquillamente studiare non solo in Inghilterra e Irlanda o a Malta, ma anche in Danimarca e in tutti i paesi Scandinavi dove le lezioni sono quasi tutte ormai in lingua inglese ed offrono numerose facoltà e specializzazioni innovative che in Italia ancora non ci sono, senza contare poi l’opzione di andare oltre-oceano in Canada o in Australia, dove i costi universitari non sono così alti come negli Stati Uniti, ma ci sono percorsi di studio dinamici, moderni, legati alla pratica e con sicuro sbocco nel mondo del lavoro.

5. Avrai una carta importante da giocare se preferisci iniziare a lavorare subito dopo la maturità: l’anno scolastico all’estero ti ha reso bilingue. Si tratta di un vantaggio competitivo notevole soprattutto in Italia dove solo il 10% dei giovani dichiara di avere un livello “avanzato” di conoscenza della lingua inglese che permette di “lavorare in lingua straniera”.

Cosa aspetti a partire?

VEDI LE DESTINAZIONI DISPONIBILI