Viaggio nella cultura Maori

16 febbraio 2017

maoriChi sono i Maori? 

Discendenti dei Polinesiani, si sono diffusi prevalentemente nel nord della Nuova Zelanda. Si stima che oggi i Maori nel mondo siano circa 700 mila, di cui quasi 600 mila in Nuova Zelanda e i restanti in Australia, Regno Unito, Stati Uniti e Canada. 

Qual’è la storia dei Maori?

La cultura Maori è la più antica della Nuova Zelanda; è soprattutto una cultura orale che fu raccolta alla fine del XIX secolo dagli intellettuali europei. Uno dei tanti miti locali narra che un giorno i cinque fratelli Maui, di nobile stirpe polinesiana, partirono per una spedizione di pesca in alto mare e il più giovane, per magia, prese all’amo un grande pesce di terra che giaceva in fondo al mare: era Aotearoa, Terra della lunga nuvola bianca, in lingua maori, da cui il Paese Nuova Zelanda prese poi il nome.

Al loro arrivo in Nuova Zelanda i coloni inglesi non sono riusciti a sottomettere i Maori che hanno conservato dunque la propria identità culturale e religiosa tanto che la loro lingua viene oggi insegnata nelle scuole e nelle università neozelandesi.

Quali sono gli aspetti distintivi della cultura Maori?

  • ALOHA, il saluto Maori, è un acronimo che raggruppa le caratteristiche dello stile di vita neozelandese: – akahai: cortesia che deve essere espressa con un sentimento di tenerezza; L – lokahi: unità che deve essere espressa con un sentimento di armonia; O – olu’olù: gradevolezza che deve essere espressa con sentimento di affabilità; H – ha’aha’a: umiltà che deve essere espressa con sentimento di modesta; A – ahonui: pazienza che deve essere espressa con sentimento di perseveranza
  • HAKA, un’antica danza nata come cerimonia di ringraziamento al Dio Sole che si è evoluta nel tempo in un rituale più complesso per manifestazioni di gioia, di dolore, di aggressività intimidatoria prima di una battaglia. Ancora oggi i Maori praticano l’haka prima di avvenimenti importanti quali incontri sportivi, matrimoni, cerimonie (famosa è l’haka della squadra nazionale di rugby neozelandese All Blacks)
  • TATUAGGI, si chiama Moko il tatuaggio riservato alla categoria dei guerrieri e indica lo status sociale di chi lo porta. Gli uomini si dipingono generalmente l’intero viso mentre le donne sotto il mento. I tatuaggi Maori possono appartenere anche alla categoria dei “Kirituhi“, non esclusivi dei guerrieri e che possono essere utilizzati da chiunque.

 

Vuoi vivere l’emozione di studiare nella terra dei Maori?

Anno Scolastico in Nuova Zelanda

Contattaci per ulteriori informazioni: 

read-more-300x110-jpgdefinitivo

 

 

 

Facebooklinkedin