“Il Regno Unito rimane Europeo”

02 agosto 2016

brexitA più di un mese dalla Brexit, tra dubbi e interrogativi su quelle che saranno le conseguenze per Gran Bretagna ed il resto del mondo, vi proponiamo la lettera del direttore del British Council Italia, Paul Sellers. Una volontà quella del British Council di continuare a lavorare con l’Europa. Se vuoi studiare nel Regno Unito e sei preoccupato per le ricadute del referendum, al link indicato da Paul Sellers nell’articolo troverai informazioni e delucidazioni.  

 Cari amici e colleghi, Come sapete, il British Council ha lavorato con partner e clienti in Europa negli ultimi 80 anni e, come sono sicuro vi aspettiate, intendiamo continuare a farlo pienamente per i prossimi 80, e oltre. Il recente risultato del referendum nel Regno Unito rappresenta certamente un cambiamento significativo ma è indubbio che la cultura del Regno Unito sia fondamentalmente e integralmente connessa all’Europa, e questo non è certo destinato a cambiare. Come afferma il CEO del British Council Ciaràn Devane “il Regno Unito… rimane un Paese europeo”. La missione del British Council in Europa si rinnova, dunque, e diventa ancor più rilevante. Non guarderemo dunque al passato, se non per celebrare la magnificenza della cultura classica e del patrimonio artistico che condividiamo tutti, ma al futuro. Le sfide più urgenti del mondo contemporaneo risiedono oltre i confini dell’Europa, e i nostri valori condivisi, imperniati sulla democrazia, la tolleranza, la diversità e la solidarietà non solo rimangono immutati ma costituiscono le nostre armi più potenti per forgiare un futuro migliore per tutti. Vorrei che questo fosse l’inizio di una conversazione, non la fine. Il futuro delle relazioni del Regno Unito con l’Europa non sarà determinato dai mercati ma dalla visione che creeremo insieme. “In” o “out”, le questioni importanti rimangono le stesse. Per avviare questa conversazione vi offriamo una raccolta di articoli, da noi commissionati prima del referendum, intitolata “Il Giorno Dopo: il futuro delle relazioni culturali tra il Regno Unito e le altre nazioni europee”. La raccolta è disponibile in italiano e in inglese, altre lingue saranno disponibili a breve. Potete accedere al report, così come anche ad altre informazioni e ad alcune FAQs, da questa pagina: www.britishcouncil.it/chi-siamo/eu-referendum-morning-after-report  Buona lettura! I miei migliori saluti, Paul Sellers, Director British Council Italy  

Anno Scolastico in Gran Bretagna con MB Scambi Culturali: 

Partenze individuali

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il form:

Partenze individuali

 

Facebooklinkedin