Host Family, il valore della famiglia nell’esperienza di exchange student

22 marzo 2017

familyDiventare Exchange student all’estero e trascorrere un periodo di qualche mese o un intero anno scolastico in un Paese straniero non significa solo imparare una nuova lingua e confrontarsi con un altro sistema scolastico. Vuol dire fare un’esperienza di profonda crescita personale e di immersione a 360° in una nuova cultura e ciò richiede determinazione, flessibilità e adattamento. In questo, la famiglia ospitante svolge un ruolo fondamentale ed è uno degli aspetti più importanti del programma.

 

Differenze culturali, a cosa bisogna essere pronti?

I motivi più comuni di lamentele e preoccupazioni tra gli studenti italiani riguardano “La pasta scotta”, “la moquette”, “l’assenza del bidet”… Le abitudini alimentari e di vita all’estero, anche nelle cose più semplici, sono diverse dalle nostre. Ma è sufficiente armarsi di flessibilità e spirito di adattamento per far fronte a tante piccole differenze culturali e, allo stesso tempo, di curiosità per apprezzare le novità.

Il concetto di nucleo famigliare all’estero è meno tradizionale del nostro.

All’estero non è detto che famiglia significhi mamma, papà, figli. Un nucleo famigliare può essere composto anche da single, pensionati, coppie di separati. Inoltre, al di fuori dell’Italia, la società è decisamente più multiculturale, rappresentata da persone di etnie e religioni diverse.

Può capitare di non sentirsi “ospiti speciali”.

Alcuni studenti, durante la loro esperienza di exchange student nell’anno scolastico all’estero, lamentano di sentirsi poco coinvolti dalla famiglia ospitante.

Il punto è che i figli all’estero non sono trattati come dei “principini” e non sono al centro di tutte le attenzioni di mamma e papà, come spesso succede in Italia. Lo stesso trattamento spetterà all’exchange student, a cui capiterà di dover cenare senza la host family e di stare da solo in casa. Facilmente, inoltre, gli potrebbe venire richiesto di dare una mano con i lavori domestici e di farsi la lavatrice.

Vivere in una host family significa entrare nella normale routine della famiglia straniera e richiede di sapersi adattare a regole, atteggiamenti, abitudini ed uno stile di vita che possono essere completamenti diversi dal proprio quotidiano in Italia.

Una visione del mondo più ampia.

Le differenze culturali che vengono sperimentate da ragazzi durante un anno scolastico all’estero costituiscono un bagaglio prezioso per la vita. Consentono di avere una visione del mondo più ampia e un atteggiamento flessibile ed elastico. 

 

 

PRENOTA UNA CONSULENZA 

 

LE INTERVISTE AGLI MB AMBASSADOR

YouTube MB Scambi Culturali

GUARDA LE DESTINAZIONI DISPONIBILI

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI


Chiama lo 049 8755297 

oppure scrivi a 
info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin