Paese che vai, delizia che trovi

26 settembre 2017

dolcettiConfessatelo: per quanto sia straordinario il cibo italiano che ci rende famosi in tutto il mondo, quando siete all’estero non riuscite a resistere alle tentazioni gastronomiche che la vostra destinazione vi offre. Ecco dunque un piccolo e dolcissimo vernissage di prelibatezze!

 

 

 

 

 

Avete mai sentito parlare della Nanaimo Bar? Per assaggiarla voliamo verso il Canada, nella zona di Vancouver. La Nanaimo bar è un dessert a tre strati che non necessita di cottura, composto di uno strato di crumb alla base, un cuore di glassa al burro che ricorda il sapore della crema pasticcera e una copertura di cioccolato fuso. Dalla ricetta originale si sono sviluppate innumerevoli varianti, tutte da assaggiare!

Spostiamoci più a sud, negli Stati Uniti, dove troviamo la Devil’s Food Cake. Nata in contrapposizione con la chiara e leggerissima Angel’s Food Cake, questa diversa versione è un tripudio di calorie: una base di impasto alto e soffice al cioccolato racchiude uno strato abbondante di ganache al cioccolato e, per concludere in bellezza, è completamente ricoperta di cremoso (indovinate?) cioccolato!

Attraversiamo il Pacifico verso sud e approdiamo in Australia per provare gli originalissimi Tim Tam, biscotti al malto con una copertura di cioccolato e un ripieno morbido. La loro particolarità? Mordendone due estremità opposte questo dolcetto si trasforma in una cannuccia, aggiungendo un’irresistibile nota di sapore al vostro caffè.

Risaliamo a nord verso il Giappone, dove troviamo il Dorayaki. La forma richiama quella del gong, strumento a cui rimanda la leggenda che ne racconta l’origine. Due pancake custodiscono una farcitura di anko, una pasta dolce rossastra derivata dai fagioli di qualità azuki. Una sorpresa per il palato, nonostante gli ingredienti siano per noi poco consueti.

Spostandoci in Cina possiamo invece assaggiare il Long Xu Su, la “barba del drago”: si tratta di noccioline, semi di sesamo o cocco avvolti da lunghi fili di zucchero bianco. La preparazione risale a circa 2000 anni fa e richiede molta destrezza: potervi assistere è davvero suggestivo… provare per credere!

Torniamo in Europa, verso il Regno Unito, per gustare un po’ di Crumble. Questo dessert viene preparato usando frutta di vario tipo cotta insieme allo zucchero (che così facendo si caramella) e ricoperta da un impasto friabile simile alla pasta frolla. Ne esistono versioni diverse a seconda delle aree geografiche, ma molto è dato dalla fantasia dello chef.

Concludiamo in Spagna con la celeberrima Crema Catalana, una preparazione a base di uova, zucchero e latte. La particolarità per cui è nota consiste nello strato di zucchero che ne ricopre la superficie, caramellato usando una fiamma diretta, che si infrange come un cristallo con il cucchiaino.

La lista sarebbe ancora lunga… perché non scoprire queste ed altre prelibatezze direttamente con il proprio palato? È tempo di pianificare un bel viaggio!

 

Vuoi scoprire le nostre destinazioni

per l’Anno Scolastico all’Estero?

read-more-300x110-jpgdefinitivo 

Contattaci per ulteriori informazioni: 

read-more-300x110-jpgdefinitivo

Facebooklinkedin