L’Haka, tra sport e tradizione

10 ottobre 2017

NEWCASTLE, ENGLAND - OCTOBER  09:  New Zealand preform the Haka during the New Zealand and Tonga  Group C, Rugby World Cup match at St James Park on October 09, 2015 in Newcastle, England. (Photo by Ian MacNicol/Getty Images)

Resa nota dalla famosissima squadra di rugby neozelandese, comunemente nota come All Blacks, l’Haka è una danza tribale che risale al XIX secolo. Più che una danza, un rito propiziatorio che i 15 imponenti giocatori della nazionale ripropongono all’inizio di ogni singolo incontro per dimostrare il proprio vigore e la propria voglia di vincere.

 

 

Ne esistono attualmente diverse versioni, tra le quali le più note sono il Ka Mate e il Kapa o Pango. La prima, composta già nel 1820 dal capo-tribù Te Rauparaha di Ngāti Toa dopo aver rasentato la morte, viene usata non solo come espressione di potenza negli eventi sportivi, bensì è molto diffusa anche come  richiamo all’identità maori in occasioni comunitarie come i matrimoni o i funerali. La seconda è stata invece composta solo nel 2005 come alternativa “sportiva” verbalmente meno aggressiva rispetto alla versione tradizionale, avendo come contenuto la celebrazione della Nuova Zelanda e dei suoi guerrieri in nero,  e viene saltuariamente inscenata al posto della versione tradizionale.

In entrambi in casi, per una buona performance dell’Haka, sono necessari gesti del viso così marcati da risultare talvolta esasperati, con un effetto grottesco ed efficace: occhi spalancati per mostrare chiaramente la parte bianca, linguacce, mani possenti a scandire il tempo battendo sulle cosce e sotto i gomiti, in un crescendo visivo, uditivo ed emotivo che culmina in un grido finale.

Come vedere dal vivo uno spettacolo così coinvolgente? Senza attendere che gli All Blacks atterrino in Europa per qualche appuntamento sportivo, perché non organizzare il tuo soggiorno m in Nuova Zelanda?

 

Vuoi scoprire le nostre destinazioni

per l’Anno Scolastico all’Estero?

read-more-300x110-jpgdefinitivo 

Contattaci per ulteriori informazioni: 

read-more-300x110-jpgdefinitivo

Facebooklinkedin