Trovare lavoro sul web

27 novembre 2015

È possibile trovare lavoro sul web? Servirsi del mondo 2.0 per la propria carriera, per migliorare o iniziare un nuovo percorso professionale? La risposta è sì: online ci sono moltissimi siti da consultare pieni di offerte di lavoro. Ed è importante la lingua inglese in questo cammino? Anche in questo caso la risposta è sì. Ecco qualche suggerimento per sapere come muoversi al meglio in questo universo digitale.

logo-linkedinUno dei siti migliori per trovare lavoro sul web è il social LinkedIn, la rete professionale del web nata ufficialmente nel 2003. Con circa 300 milioni di membri ed una presenza in più di 200 paesi, LinkedIn permette agli utenti iscritti di aumentare la loro rete professionale oltre che ricevere offerte di lavoro e informazioni utili per migliorare le possibilità di carriera. Iscriversi è molto semplice e, una volta creato un account, non dovrete fare altro che compilare il profilo: il vostro personale curriculm vitae sarà immediatamente online e potrete iniziare a cercare collegamenti utili. Oltre agli studi e alle esperienze lavorative c’è naturalmente il campo relativo alla conoscenza delle lingue straniere. Potete aggiungere la lingua inglese o tutte le altre lingue che desiderate inserendo anche il livello di conoscenza, da quella base all’opzione madrelingua. Se invece avete seguito dei corsi di lingua potrete aggiungerli nella sezione Corsi; se volete descrivere le vostre eventuali esperienze di formazione o studio all’estero potrete scriverlo nella sezione Ulteriori Informazioni.

Un ottimo biglietto da visita per trovare lavoro sul web e dimostrare le vostre competenze linguistiche? Avere delle certificazioni internazionali in una, o meglio ancora, due lingue. Saper parlare fluentemente una lingua straniera è fondamentale ed avere dei documenti che lo attestino non può che aumentare il vostro appeal professionale. Se non ne avete è il momento giusto per cambiare questa situazione. Noi di MB Scambi Culturali possiamo aiutarvi in questa nuova avventura, supportandovi nella scelta della certificazione più adatta a voi. Per capire il vostro livello di partenza, e quindi sapere come indirizzarvi al meglio, potete provare il test online: verrete poi ricontattati per il test orale e quindi la definizione della vostra certificazione.

Esperienza di lavoro all'esteroCome per il classico curriculum vitae, l’importanza della lingua inglese vale anche per una piattaforma digitale professionale come LinkedIn. Per dimostrare la vostra competenza linguistica, scrivete la vostra presentazione in lingua soprattutto se desiderate aprire la vostra carriera a nuovi orizzonti, anche internazionali. Se non siete certi della vostra capacità nello scrivere una lettera di presentazione in una lingua che non sia la vostra chiedete aiuto ad un esperto: evitate di pubblicare strafalcioni e siate molto accurati nel descrivervi (il dono della sintesi in questo caso è fondamentale). Trovare lavoro sul web vuol dire anche possedere un’ottima web reputation. Secondo una ricerca Adecco del 2013 su “Social Recruiting e Digital Reputation” infatti, i responsabili delle Risorse Umane delle aziende verificano ormai online i loro candidati (circa il 77% cerca il nome direttamente sui motori di ricerca). E quali sono i siti più cliccati? Facebook, Twitter e LinkedIn. Se per quest’ultimo tutti si mostrano al meglio dal punto di vista professionale, per i i primi due si ha l’abitudine ad un uso più privato. Come evitare di incappare in brutte figure che possano minare la vostra reputazione online se state cercando lavoro? Ecco alcuni consigli utili per il vostro personal branding, la vostra personalissima promozione di ciò che siete e volete mostrare:

  • attenzione alle impostazioni relative alla privacy anche quando pubblicate foto o commenti o quando venite taggati;
  • evitate immagini di profilo sconvenienti;
  • state attenti alla geolocalizzazione se non volete rendere pubblici i vostri spostamenti;
  • quando siete in un locale pubblico sappiate che, se accettate di farvi fotografare, molto probabilmente verrete poi taggati e pubblicati.

È comunque possibile sfruttare anche Facebook e Twitter: se volete trovare lavoro sul web e siete interessati ad un certo ramo professionale, sarà utile pubblicare post e tweet relativi ad esso. Dimostrate quanto valete, chiedete le amicizie giuste e seguite le aziende alle quali puntate, siate stimolanti ma sempre con intelligenza e professionalità e, perché no, ogni tanto scrivete o pubblicate qualcosa anche in lingua inglese (dimostrerà la vostra capacità di reperire informazioni anche in un’altra lingua). E, sebbene sia sempre valido ciò che diceva Oscar Wilde, There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about, cercate comunque ogni volta di far parlare di voi al meglio.

 

Vuoi fare un’esperienza lavorativa all’estero? Scopri i nostri corsi:

Partenze individuali

Facebooklinkedin