DAY#19: un’italiana a Bournemouth

30 Luglio 2015

Penultimo giorno di lezione al College di Bournemouth. Domani breve test in classe e ritiro dei documenti finali. Tre settimane sono volate. Io oggi me ne sono andata in giro a godere un altro po’ della città.

Spiaggia di BournemouthSiamo arrivati a diciannove. Diciannove giorni e non sentirli. E ogni volta mi ritrovo davanti ad una pagina bianca e credo di non aver ancora da scrivere. E invece succede ogni volta. Ogni volta c’è qualcosa dire. Stimoli, input, facce, colori, paesaggi. E oggi le facce erano felici, soprattutto quelle degli studenti italiani e spagnoli. Perché c’è il sole e anche dalla Germania apprezzano: questo meteo ballerino in cui predominano nuvole e freddo non lo gradiscono neanche loro. E allora decido di approfittare e per una volta di non pensare che sarebbe stato meglio andare nel Laboratorio di Lingua. Finito il pranzo mi regalo un ultimo cupcake (cioccolato bianco e lamponi) e mi avvio verso la spiaggia con la mia fotocamera in spalla. Passo per i Lower Gardens che come al solito sono pieni di gente: gente che cammina, gente che mangia seduta sull’erba, gente che ascolta la banda suonare, gente che passa il tempo guardando altra gente, gente che gioca con uno scoiattolo che scende dall’albero (e non è il primo che vedo in giro). L’atmosfera è da libro di Agatha Christie: Bournemouth è uno di quei paesi della costa meridionale dell’Inghilterra dove anziane signore benestanti vanno a godere del sole e dall’aria salubre. E si può andare a passeggio tuffandosi in questo paesaggio fatto di verde, fiori, bambini che giocano e famiglie che mangiano un gelato.

La spiaggia è gremita: è come una di quelle spiagge italiane quando ci sono 35° e un sole che tormenta. Qui ne bastano 22 di gradi e tutti a tuffarsi in acqua mentre io fotografo standomene al caldo nella mia giacca. Mi guardo intorno e penso che tornerò ancora: per continuare ad imparare l’inglese, per continuare a sentirmi straniera, per continuare a vivere mille vite in una.

 

Scopri i corsi in Gran Bretagna e parti subito:

Partenze individuali

Facebooklinkedin