Festa del Lavoro: quando nasce e qual è il suo significato

01 maggio 2020

Qual è la storia della Festa del Lavoro? Vediamola insieme

festa del lavoroQuest’anno ricorre in un periodo difficile ma non per questo non dobbiamo già essere pronti alla ripresa. Come è consuetudine il primo Maggio si festeggia il Lavoro non solo nel nostro paese ma in molti paesi nel mondo. Oggi in Italia la ricorrenza assume spesso rilevanze mediatiche molto forti e che valicano il significato originale di fine ‘800. Tuttavia è proprio in quel periodo che la sua nascita affonda le sue radici.

 

Le origini della ricorrenza: Chicago, 1886

New York, 1882: la prima festa del lavoro di cui si abbia documentazione fu organizzata dall’Ordine dei Cavalieri del Lavoro (Knights of Labor), che due anni dopo propose e approvò una risoluzione per rendere annuale la ricorrenza. L’episodio chiave che diede vita al primo maggio fu quello avvenuto a Chicago il 1° maggio 1886, durante uno sciopero generale con il quale gli operai rivendicavano migliori condizioni di lavoro. A metà Ottocento frequentemente le condizioni di lavoro portavano anche a 16 ore di lavoro al giorno, la “sicurezza” non era neppure contemplata e le morti erano cosa di tutti i giorni. La protesta andò avanti per tre giorni fino a culminare con veri e propri scontri fra i lavoratori in sciopero e la polizia di Chicago: undici persone persero la vita in quello che sarebbe passato alla storia come il massacro di Haymarket.

Parigi, 1890: la prima manifestazione europea

Fu a Parigi, il 20 luglio del 1889, che per la prima volta fu esportata in Europa la ricorrenza della festa dei lavoratori, durante il primo congresso della Seconda Internazionale (l’organizzazione creata dai partiti socialisti e laburisti europei): qui fu lanciata l’idea di una grande manifestazione per chiedere la riduzione della giornata lavorativa a 8 ore. Nella scelta della data si tenne conto proprio degli episodi di Chicago del 1886 e si decise di celebrare il lavoro e i lavoratori il Primo Maggio. L’iniziativa varcò rapidamente i confini francesi e  la prima manifestazione europea del 1° maggio del 1890 (la prima manifestazione internazionale della storia) registrò un’altissima adesione.

In Italia la Festa del Lavoro venne istituita ufficialmente nel 1891, per interrompersi dal 1924 durante il ventennio fascista ed essere anticipati al 21 aprile, quando la ricorrenza diventò il “Natale di Roma – Festa del lavoro” (Il Natale di Roma è una festività laica legata alla Fondazione della Città). Dal 1947 la Festa del lavoro e dei lavoratori divenne ufficialmente festa nazionale italiana e attualmente il Primo Maggio è giorno di festa nazionale in molti Paesi: da Cuba alla Turchia, dal Brasile alla Cina e poi Russia, Messico e diversi Paesi dell’Unione europea. 

 

LE INTERVISTE AGLI AMBASSADOR MB

YouTube MB Scambi Culturali

 

GUARDA LE DESTINAZIONI DISPONIBILI

RICHIEDI UN PREVENTIVO E PARTI

Per Informazioni
info@mbscambi.com

 

Facebooklinkedin