“Cosa significa essere exchange student?” La riflessione di Susanna!

18 maggio 2017

Susanna ha trascorso un semestre in Canada, nel distretto della Nova Scotia, come exchange student.

Giorni fa, a qualche mese dal suo rientro in Italia, ci ha inviato questa bella riflessione sul significato e il valore di questa esperienza.

IMG_4324

“Che cosa significa essere un exchange student?

Essere un exchange significa essere una persona coraggiosa, si coraggiosa, perche non è da

tutti prendere e partire. Essere un exchange significa essere pronti a vivere con dei perfetti

sconosciuti e adattarsi alle loro abitudini. Significa andare in una nuova scuola,

completamente diversa da ciò a cui sei abituata. Significa perderti per le strade di una città

che con il tempo imparerai a conoscere. Significa provare cose nuove, non importa cosa:

che sia cibo o che sia uno sport, se sei un exchange provare qualcosa di diverso non ti

spaventa. Essere un exchange significa incontrare centinaia di persone e cercare di imparare

il più possibile da ognuno di loro, e magari sì, farti invitare nelle loro nazioni per le vacanze

estive. Essere un exchange significa passare feste e compleanni senza i tuoi amici o la tua

famiglia, ma questo non significa che sarai triste, perché sarai circondata da persone che

faranno di tutto per vederti sorridere. Essere un exchange significa ricevere inviti per il

PROM, fare shopping come se non ci fosse un domani, ritrovare la strada di casa tra metri

di neve, pranzare alle 11 o cenare alle 5 di pomeriggio, passare giornate a casa da sola con il

cane o uscire e incontrare gente tutt’altro che normale, significa scattare foto a qualsiasi

cosa e ricevere pacchi pieni di cibo dalla tua famiglia perché ti manca il cibo a cui eri

abituato.

Già, essere un exchange significa tante cose e spesso, soprattutto all’inizio non è facile. È la

verità. All’inizio ti sembra di aver preso la scelta sbagliata. Questi sconosciuti co cui vivi

sono strani, non riesci a capirli, sei confusa, rivedi quel peluche che ti ha regalato il tuo

ragazzo: quanto ti manca… “perché sono partita?”. Sfogli la galleria del telefono: quanto ti

mancano i tuoi amici e la tua famiglia?. Pensi di non farcela, vuoi tornare a casa, ma poi

qualcosa cambia. Sì, qualcosa cambia nella tua mente perché se sei un exchange, nonostante

tutto lascerai un pezzo di te nella nazione che ti ha fatto da casa per quei mesi. E se lo vuoi

sapere quando si avvicinerà il giorno della tua partenza il tuo stato d’animo si ribalterà

completamente: quel sorriso diventerà un po’ meno allegro del solito e si scenderanno anche

delle lacrime. Perché se sei un exchange in quei mesi avrai capito molte cose, ma la cosa

più importante che capirai sarà imparare a conoscere te stesso. Perché se sei un exchange

una volta tornato a casa non sarai più lo stesso. Essere un exchange ti fa crescere, non

importa quanti mesi sarai lontano da casa, non saranno mai abbastanza, non ti sembrerà mai

l’ora di tornare. Perché se sei un exchange alla fine non possederai più una casa sola, se sei

un exchange ti sentirai a casa ovunque per il semplice fatto che quei mesi ti hanno insegnato

a conoscerti, hanno tirato fuori quelle qualità che non sapevi di avere e ora che sai di cosa

sei capace non hai più bisogno di quelle quattro mura che chiami casa, perché se sei un

exchange sai che puoi contare su te stesso e se proprio ti senti solo sai di avere una casa in

ogni parte del mondo.

Ecco per me essere un exchange significa questo”.

 

FullSizeRender

 

Vuoi scoprire il nostro programma

di Anno Scolastico in Nova Scotia?

read-more-300x110-jpgdefinitivo 

Contattaci per ulteriori informazioni: 

read-more-300x110-jpgdefinitivo

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin